fbpx

Depuratore di Priolo, via al tavolo tecnico per adeguare l’impianto

L'insediamento del tavolo e la nomina di un commissario consentiranno di avviare i lavori per mettere in regola l'impianto, dichiarato "di interesse strategico nazionale" e cruciale per un'importante realtà industriale come quella del Petrolchimico di Siracusa

Il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, oggi alla Prefettura di Siracusa ha insediato il tavolo tecnico, con funzione consultiva, per l’attuazione degli interventi di adeguamento del depuratore consortile Ias di Priolo Gargallo, in provincia di Siracusa. Ad accogliere Schifani nella sede di Piazza Archimede, il prefetto di Siracusa, Raffaela Moscarella, e il sindaco aretuseo Francesco Italia. “Oggi facciamo un ulteriore passo in avanti  – ha sottolineato il presidente – verso la definitiva soluzione delle criticità che riguardano il depuratore consortile di Priolo. Abbiamo lavorato di concerto con i ministri competenti, Urso e Pichetto Fratin. Li ringrazio per il clima di fattiva collaborazione che ha consentito, anche in questa vicenda, di intervenire tempestivamente per rispondere alle esigenze dei siciliani”.

L’impianto è di “interesse strategico nazionale”

L’organismo è previsto dal decreto congiunto dei ministri delle Imprese e dell’Ambiente di settembre 2023. La norma ha individuato il presidente Schifani quale coordinatore delle attività per adeguare il depuratore alle prescrizioni dell’autorizzazione integrata ambientale (Aia). “L’insediamento del tavolo tecnico e la nomina, nei giorni scorsi, del commissario Giovanna Picone – ha aggiunto Schifani – ci consentono adesso di avviare la realizzazione delle opere necessarie a mettere in regola questa infrastruttura. L’impianto serve una delle realtà industriali più consistenti e più complesse dell’Isola”. L’impianto di Priolo è stato dichiarato di interesse strategico nazionale e il relativo Dpcm ha previsto che bisogna realizzare il “bilanciamento tra le esigenze di continuità dell’attività produttiva e di salvaguardia dell’occupazione e la tutela della sicurezza sul luogo di lavoro, della salute e dell’ambiente e degli altri eventuali beni giuridici lesi dagli illeciti commessi”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli