fbpx

Depurazione, a Patti lavori da 3 milioni per ammodernare l’impianto del Timeto

Prevista la realizzazione di nuove unità di trattamento acque e fanghi, ma anche la razionalizzazione degli impianti di sollevamento lungo la fascia costiera

 Cominciano a Patti, in provincia di Messina, i lavori per adeguare il depuratore comunale agli standard comunitari. La Struttura del Commissario Unico per la Depurazione ha infatti consegnato, per un importo di circa 3,3 milioni di euro, i lavori per ammodernare l’impianto che si trova alla foce del fiume Timeto, nel golfo pattese: una volta ultimato e collaudato, l’intervento potrà consentire l’uscita dell’agglomerato di Patti dall’infrazione comunitaria 2004/2034, giunta allo stadio di condanna al pagamento di una sanzione pecuniaria (C-251/17) proprio per il mancato trattamento delle acque reflue in vari centri urbani, collocati prevalentemente in Sicilia.

Lavori per 540 giornate

Alla consegna dei lavori alla ditta affidataria Alak S.r.l. di Brolo erano presenti il sindaco di Patti Gianluca Bonsignore e il Subcommissario alla Depurazione Riccardo Costanza, assieme al responsabile del procedimento Giuseppe Iannazzo (Sogesid SpA) e ai rappresentanti del raggruppamento di professionisti incaricato della progettazione e della prossima direzione lavori (mandataria Sering Ingegneria S.r.l.). Serviranno 540 giorni naturali e consecutivi di lavori per permettere al depuratore di raggiungere la potenzialità di trattamento di oltre 23 mila abitanti equivalenti. Prevista la realizzazione di nuove unità di trattamento acque e fanghi, una razionalizzazione degli impianti di sollevamento lungo la fascia costiera de “la Playa” e della zona Case Nuove Stadio, collegamenti idraulici ed elettrici, nuove condotte prementi e vari adeguamenti, tutti funzionali a un efficace trattamento del refluo.

L’impatto sulla fascia ionica

Per Riccardo Costanza, Subcommissario alla Depurazione, “l’intervento di Patti parte da lontano e ha vissuto un complesso iter procedurale: oggi abbiamo un progetto solido che possiamo finalmente realizzare, a tutela dell’ambiente e nella direzione di nuove opportunità di sviluppo per questa area e per tutta la fascia tirrenica messinese, su cui è nei fatti il forte impegno del Commissario Maurizio Giugni e della sua Struttura”. “Oggi”, afferma il Sindaco Bonsignore, “è un giorno importante per la comunità pattese, che da parecchi anni aspetta un depuratore a norma. Ringrazio tutti coloro che si sono impegnati affinché si raggiungesse questo importante traguardo. La complessa e annosa vicenda del depuratore comunale si trascina da troppo tempo e, finalmente, con l’inizio di questi lavori potremo scrivere una nuova pagina per Patti. Sono felice”, conclude il Sindaco, “di poter condividere con la mia comunità questo momento così significativo e tanto atteso”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
341FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli