fbpx

Dipartimento Lavoro, si dimette il dirigente Vindigni dopo il caos Cigd

Dopo le polemiche su un eventuale bonus per i dipendenti per ogni pratica portata a termine, si è dimesso il dirigente Giovanni Vindigni. A oggi i decreti di cigd emessi sono solo 5 mila

Il dirigente generale dell’assessorato regionale del Lavoro, Giovanni Vindigni, ha rassegnato le dimissioni dalla carica. Lo ha comunicato con una nota la presidenza della Regione siciliana. La decisione è arrivata dopo un colloquio riservato con il presidente Nello Musumeci, che, d’intesa con l’assessore Antonio Scavone, le ha accolte. Su proposta dello stesso assessore, la Giunta, riunitasi nel primo pomeriggio, ha affidato l’incarico ad interim al ragioniere generale Giovanni Bologna, che si è già insediato. Vindigni è stato nelle ultime ore al centro delle polemiche per la richiesta pervenuta da alcuni sindacati di un eventuale bonus da dieci euro per ogni pratica di cassa integrazione portata a termine. Attualmente in Sicilia si osserva infatti un ritardo soprattutto nella gestione delle circa 40 mila domande di cassa integrazione in deroga: secondo il sito del Dipartimento Regionale al Lavoro i decreti già emessi e inviati a Inps per le ultime verifiche prima del pagamento sono a oggi 5 mila e 571.

Trattativa in mano alla giunta?

Per smaltire le pratiche, sindacati e Regione stanno cercando un accordo che prevede il rafforzamento dell’organico (con un centinaio di ingressi) e un bonus che ripaghi l’aumento del carico di lavoro degli impiegati. Dopo la tensione di ieri, nella giornata di oggi (6 maggio) era previsto un nuovo incontro. Le dimissioni di Vindigni, l’uomo che fino a ora aveva dialogato con i rappresentati dei lavoratori, lo hanno fatto saltare. Lo stop dovrebbe però essere momentaneo. Il ritardo è così marcato e la materia così delicata (con 150 mila lavoratori in attesa) che si cercherà l’intesa. L’ipotesi più accreditata (ma non ancora ufficiale) è che a occuparsi della trattativa possa essere direttamente l’assessore alla Funzione Pubblica Bernardette Grasso, che nei giorni scorsi aveva parlato di “collaborazione virtuosa” con i sindacati. A meno di improvvise accelerazioni serali, se ne saprà di più domattina: alle 10.30 il presidente della Regione Nello Musumeci e l’assessore Scavone terranno una conferenza stampa a Palazzo Orleans per fare il punto sui temi della cassa integrazione e sulle risorse ai Comuni destinate all’assistenza alimentare delle famiglie disagiate.

Musumeci: “Vindigni persona perbene”

“Il dottore Vindigni – ha sottolineato Musumeci – è persona perbene, trovatasi, suo malgrado, al centro di una vicenda – quella dei ritardi nelle pratiche per la cassa integrazione – sulla quale occorrerà fare chiarezza. Per questa ragione con l’assessore Scavone abbiamo avviato un’indagine interna e stiamo verificando, al tempo stesso, la quantità e la qualità del lavoro prodotto in questi dieci giorni dai dipendenti collocati in lavoro agile”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

21,128FansMi piace
511FollowerSegui
350FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli