fbpx

Inail: concorso sulle buone pratiche per prevenire incidenti

La seconda edizione è partita il cinque settembre e l'obiettivo è diffondere soluzioni innovative, efficaci e trasferibili, a tutela dei lavoratori. Il bando è inserito tra le azioni di sensibilizzazione previste dal nuovo Piano nazionale della prevenzione in edilizia 2020-2023

Un archivio per raccogliere le “buone pratiche” utili per prevenire infortuni e malattie professionali nei cantieri. È il nuovo concorso lanciato da Inail e dal Gruppo tecnico interregionale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, in collaborazione con il Consiglio nazionale degli ingegneri. La seconda edizione è partita il cinque settembre e l’obiettivo è diffondere soluzioni innovative, efficaci e trasferibili, a tutela dei lavoratori. Il bando è inserito tra le azioni di sensibilizzazione previste dal nuovo Piano nazionale della prevenzione in edilizia 2020-2023. È parte integrante del Piano nazionale della prevenzione 2020-2025, coordinato dalle Regioni Sicilia e Toscana, in linea con l’Accordo quadro stipulato nel 2015 e successivamente rinnovato, tra l’Inail, la Conferenza delle Regioni ed il ministero della Salute.

Concorso buone pratiche: chi può partecipare

Al concorso possono candidarsi le imprese del settore edilizio, i professionisti che operano nei cantieri, gli enti pubblici e gli organismi paritetici del settore delle costruzioni. Potranno presentare le proprie proposte attraverso la procedura online attiva sul sito dell’Inail dalle ore 12 del cinque settembre alle ore 18 del cinque dicembre 2023. Un comitato tecnico-scientifico valuterà proposte pervenute dalla giuria. La giuria sarà composta da rappresentanti degli enti promotori ed eventualmente integrata da esponenti del mondo imprenditoriale, istituzionale e accademico. Ogni partecipante potrà presentare una sola proposta. Saranno premiate, per ogni categoria, le prime tre buone pratiche valutate migliori, scelte tra una rosa di finalisti, proposta dal Comitato tecnico scientifico. I premi, cinquemila euro per il primo classificato, duemila per il secondo e mille per il terzo classificato saranno assegnati in funzione del punteggio ottenuto sulla base dei criteri di valutazione indicati dal bando.

Gli elaborati candidabili come “buone prassi” da Inail  

Per ognuna delle categorie di partecipanti potranno essere premiate fino a tre buone pratiche ritenute migliori, a cui sarà attribuito anche un premio in denaro per un montepremi complessivo di 24 mila euro. Le buone pratiche premiate saranno presentate nel corso di varie iniziative dedicate alla prevenzione di infortuni e malattie professionali, tra cui le giornate della sicurezza in edilizia organizzate dall’Istituto e dalle Regioni, e potranno essere pubblicate su riviste di settore. Saranno infine trasmesse alla Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro per la procedura di validazione come “buone prassi”. Tutti gli elaborati riconosciuti di interesse entreranno a far parte dell’archivio.

Asaro: “Si premiano imprese ed esperienze virtuose”

“Il concorso sulle buone pratiche in edilizia che premia imprese ed esperienze virtuose – ha sottolineato Giovanni Asaro, direttore regionale Inail Sicilia – si rivolge a uno dei settori produttivi maggiormente colpito da infortuni e si inserisce coerentemente nella strategia indicata dal Piano triennale per la prevenzione 2022-2024 che l’Istituto sta diffondendo su tutto il territorio nazionale, attraverso le iniziative territoriali del Forum della Prevenzione, come la tappa siciliana organizzata a luglio dall’ Inail Sicilia che ha visto la partecipazione di esperti nazionali nel settore della sicurezza sul lavoro di Eni, STMicroelectronics, Unipa e Inail“.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli