fbpx

Incendi, Cisl “Prevenzione insufficiente, i lavoratori rischiano la vita”

I segretari Cappuccio e Scotti: "Solo il 50 per cento dei viali parafuoco è stato completato e le dotazioni strumentali sono sempre più esigue e obsolete. Come ogni anno, la musica non cambia. L'auspicio è che non si piangano lacrime di coccodrillo”

“In Sicilia la campagna di prevenzione degli incendi è al palo. Solo il 50 per cento dei viali parafuoco è stato completato e le dotazioni strumentali sono sempre più esigue e obsolete. Il rischio che si ripetano le devastazioni dell’anno scorso è concreto e tangibile”: a lanciare l’allarme sono il segretario generale della Cisl Sicilia, Sebastiano Cappuccio e il segretario generale della Fai Cisl Sicilia, Adolfo Scotti che già nei mesi scorsi avevano ribadito la necessità di programmare per tempo tutti gli interventi necessari. “Continuiamo a ripetere che non si può far partire a ridosso dell’estate la campagna di prevenzione – aggiungono  – e che il personale va messo nelle condizioni di lavorare in sicurezza e con mezzi adeguati. Invece, nonostante gli sforzi degli assessorati regionali all’Agricoltura e al Territorio, anche quest’anno la situazione è rimasta la stessa, come dimostrano le cronache di questi giorni”. La Cisl e la Fai Cisl sottolineano il ruolo indispensabile svolto dai lavoratori: “Prima di criticare, si immagini – commentano – cosa significhi affrontare un incendio con le temperature di questi giorni e con attrezzature vecchie e mal ridotte. La verità è che questi lavoratori ogni giorno rischiano concretamente la vita. Siamo stati inondati di parole e di promesse sulla campagna antincendi, rivelatesi ancora una volta vane – affermano Cappuccio e Scotti – l’auspicio è che almeno non si piangano oggi lacrime di coccodrillo, perché quanto sta avvenendo era stato da noi ampiamente previsto e da tempo comunicato”. 

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
324FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli