fbpx

L’aeroporto di Palermo firma la “dichiarazione di Tolosa” contro la CO2

Il Falcone-Borsellino è tra gli scali che hanno aderito alla Toulouse Declaration. Il presidente Borgomeo (Assaeroporti): “Un passo decisivo verso la piena sostenibilità del settore”. Per l’Ad di Gesap Scalia è “testimonianza di grande attenzione sull’ambiente”

L’aeroporto di Palermo ha firmato la “Dichiarazione di Tolosa” (Toulouse Declaration) che vede per la prima volta uniti i Governi nazionali, le Istituzioni europee, l’industria, i sindacati e i principali stakeholders di settore verso gli obiettivi di decarbonizzazione a cui da tempo tende il comparto e rafforza l’impegno degli operatori del trasporto aereo per un futuro a emissioni zero, con l’obiettivo di azzerare le emissioni nette di CO2 entro il 2050.
L’accordo è stato firmato nel corso dell’Aviation Summit europeo che si è concluso oggi a Tolosa, nell’ambito della Presidenza francese del Consiglio UE.

Dal 2019 il protocollo Net zero 2050

Gli aeroporti sono stati i primi a guidare la sfida della decarbonizzazione dell’aviazione. L’aeroporto di Palermo ha già aderito nel 2019 al protocollo Net zero 2050 a testimonianza del proprio impegno per la salvaguardia dell’ambiente. Attualmente, lo scalo aereo palermitano ha raggiunto il livello 2 e sta lavorando per il conseguimento del livello 3 ACA (Airport Carbon Accreditation). “L’adesione alla Dichiarazione di Tolosa – afferma Giovanni Scalia, CEO di Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo –  rappresenta un’ulteriore testimonianza dell’attenzione che la società ripone sulla sostenibilità ambientale e di un percorso virtuoso che l’aeroporto è orgoglioso di avere intrapreso”. 

200 scali aderenti in tutta Europa

A livello comunitario, la Dichiarazione è stata firmata, in rappresentanza del settore aeroportuale, da ACI Europe, e da oltre 200 scali in tutto il Continente. Per l’Italia, la Dichiarazione è stata sostenuta da Assaeroporti, l’Associazione italiana dei gestori aeroportuali, e, tra le società ad essa associate, è stata sottoscritta da: Aeroporto di Bologna, Gesac (aeroporti di Napoli e Salerno), Gesap (aeroporto di Palermo), Sacbo (aeroporto di Bergamo), Sagat (aeroporto di Torino) e Sea (aeroporti di Milano Linate e Malpensa).   

Le dichiarazioni di ACI Europe e Assaeroporti

Olivier Jankovec, direttore generale di ACI Europe ha dichiarato: “Ogni aeroporto che sottoscrive questa Dichiarazione sta facendo una differenza tangibile per il nostro futuro come industria, come economia e come società, continuando a dimostrare ambizione, visione ed eccellenza nelle azioni verso la sostenibilità. Ammiro e applaudo ognuno di loro”. Carlo Borgomeo, presidente di Assaeroporti, ha affermato: “Assaeroporti è orgogliosa di aver sostenuto questo accordo fortemente innovativo che imprimerà un’accelerazione alla decarbonizzazione di un settore già da anni impegnato in progetti per la piena sostenibilità e la transizione green. Siamo infatti di fronte a un passo decisivo per il raggiungimento degli obiettivi di NetZero 2050. Per i gestori aeroportuali italiani il Green Deal europeo non è una moda, né un vincolo: è la nostra strategia di sviluppo”. 

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli