fbpx

Lampedusa, alla riserva naturale è record di tartarughe marine

In queste ultime ore la riserva naturale dell'Isola di Lampedusa è teatro della nascita di diversi esemplari di tartaruga caretta caretta. Quest’anno si è toccato il record storico mai registrato, da giugno ad oggi sono nate 583 tartarughe e sono stati rilevati ben 15 nidi. Legambiente Sicilia, l'ente che gestisce la riserva, racconta questo viaggio delle tartarughe verso la loro vita futura.

La riserva naturale regionale “Isola di Lampedusa” è la culla di 583 piccole tartarughe marine della specie Caretta caretta, che da giugno ad oggi hanno raggiunto con successo il mare. Quest’anno si è toccato il record storico mai registrato in oltre trent’anni di monitoraggi: ben 15 nidi di tartarughe marine di cui 11 sulla Spiaggia dei Conigli, il massimo fino ad ora si era registrato nel 2016 con nove nidi su tutta l’isola di Lampedusa. Anche in queste ultime ore le schiuse proseguono con successo, e sono costantemente monitorate dal personale e dai volontari di Legambiente Sicilia, l’ente che gestisce la riserva. Ma non è finita qui: la stagione riproduttiva è ancora lunga e nelle prossime notti continueranno a nascere molte altre tartarughe. Verranno prelevati dati biometrici e Legambiente presenterà un rapporto completo a fine ottobre, al termine della stagione riproduttiva.

Le realtà che supportano la vita delle tartarughe marine

Gli operatori della Riserva Naturale di Lampedusa, subito dopo le deposizioni, avevano provveduto a recintare i nidi delle tartarughe marine per garantire la salvaguardia delle uova in incubazione: questa attività rientra nel programma di monitoraggio portato avanti a Lampedusa da Legambiente e dalla Riserva Naturale su autorizzazione del Ministero dell’Ambiente e dell’ISPRA. Legambiente rivolge un ringraziamento alla Guardia Costiera di Lampedusa per il supporto e la collaborazione in questi mesi anche con le ordinanze a tutela dei siti di riproduzione esterni alla Riserva Naturale ed auspica che i risultati positivi sino ad oggi ottenuti in termini di conservazione della natura e di regolamentazione della fruizione balneare con il contingentamento degli accessi sulla Spiaggia dei Conigli, grazie al sostegno dell’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, siano da sprone per rafforzare queste azioni di tutela ambientale ed estenderle all’intera fascia costiera dell’isola sottoposta a numerose pressioni.

Leggi anche – La tartarughe scelgono la natura di Lampedusa: schiuse 146 uova

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli