fbpx

Lavoro sicuro e riforma forestale, l’appello della Uila a Catania

La segretaria generale della Uila, Enrica Mammucari, a Catania: “La politica guardi al lavoro con rispetto. Ci auguriamo un impegno serio della Regione per la riforma forestale”. Toccati anche i temi della sicurezza sul lavoro, del capolarato e dell'emergenza-siccità

“La politica degli annunci, dei domani sarà!, è fallimentare. I lavoratori forestali, come quelli agricoli e dei Consorzi di Bonifica, svolgono attività estremamente faticose e meritano rispetto perché sono moltiplicatori di valore per tutta la collettività. Ci auguriamo che nel prossimo incontro con il presidente della Regione Sicilia, Renato Schifani, questo valore si trasformi in impegno serio per una riforma forestale vera, dopo decenni di attesa”. Lo ha affermato la segretaria generale della Uila, Enrica Mammucari, oggi a Catania per partecipare alla riunione dell’Esecutivo Uila Sicilia convocato dal segretario Nino Marino alla presenza della segretaria territoriale Uil Enza Meli.

Prioritaria la sicurezza nei luoghi di lavoro

Da Catania, Enrica Mammucari ha lanciato un nuovo appello per la sicurezza nei posti di lavoro ricordando, fra l’altro, il bracciante morto nelle scorse settimane a Castiglione di Sicilia per il ribaltamento del trattore sul quale si trovava: “Infortuni e omicidi bianchi non diminuiscono – ha sottolineato la segretaria generale Uila – e le statistiche ci raccontano dati intollerabili. Vorrei ricordare, fra l’altro, gli oltre 26 mila infortuni denunciati nel 2023 in Sicilia, di cui 1.700 in agricoltura. Chiediamo l’inasprimento delle pene per chi lucra sulla vita umana, ma la repressione non basta. Rivendichiamo un’opera di grande investimento su informazione e formazione continua per affermare la cultura della sicurezza attiva, che passa dalla responsabilizzazione individuale”.

Siccità, non aspettare che arrivino i disastri

A proposito dell’emergenza-siccità, Enrica Mammucari ha fatto appello a una “politica di visione che affronti le questioni, senza aspettare i disastri“. Sul caporalato, infine: “In questo Paese non è ancora chiara la distinzione tra sfruttati e sfruttatori, perché le vittime non sono tutelate e manca ancora quel fondo di garanzia per il furto salariale che noi chiediamo da tempo”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli