fbpx

Le indicazioni per smaltire la cenere vulcanica nei paesi etnei

Nei comuni di Aci Bonaccorsi, San Giovanni La Punta, Viagrande e Valverde le indicazioni per smaltire la cenere accumulatasi nei numerosi parossismi delle ultime settimane fornite dalla società Dusty

Dal 16 febbraio scorso al 19 marzo, gli eventi parossistici dell’Etna sono stati caratterizzati da una grande emissione di cenere. Lo smaltimento, che ha messo a dura prova le casse di numerosi comuni etnei, è una attività che deve essere espletata seguendo scrupolosamente le indicazioni, data la natura di “rifiuto speciale” che le conferisce la legge. La società Dusty, che effettua la raccolta nei comuni di San Giovanni La Punta, Viagrande, Valverde e Aci Bonaccorsi, comunica quindi modalità e calendari per effettuare la raccolta. Sarà in due modalità: attraverso il sistema di raccolta porta a porta ed anche posizionando i contenitori scarrabili per il conferimento della sabbia, nei luoghi definiti dai singoli comuni.

Leggi anche – Dalle viscere della terra al riutilizzo. Il difficile viaggio della cenere vulcanica

Servizio Porta a Porta, come funziona

I cittadini residenti nei comuni di San Giovanni La Punta, Viagrande,
Valverde e Aci Bonaccorsi potranno esporre all’esterno della propria
abitazione o nell’ingresso condominiale la cenere lavica raccolta in piccole
quantità per evitare che i sacchetti trasparenti possano rompersi. Gli
operatori Dusty provvederanno al ritiro così come avviene normalmente per la
raccolta differenziata “porta a porta”. La rimozione dei sacchetti contenenti la cenere, sarà effettuata dopo aver concluso il servizio di raccolta delle frazioni previste dal calendario settimanale.

Leggi anche – Etna, perché la cenere è un rifiuto speciale. Foti: “Deve cambiare la legge”

Aree dedicate: San Giovanni La Punta

Sarà possibile conferire la sabbia direttamente nella cassa scarrabile
dedicata. È indispensabile che il conferimento nella cassa avvenga
esclusivamente senza sacchetto: la cenere deve essere sfusa. A San Giovanni La Punta Dusty posizionerà la cassa scarrabile in diverse aree mobili della città, dalle 6 alle 11.30 del mattino, con cadenza giornaliera per favorire il conferimento dei cittadini. Lunedì 22 e 29 marzo in via Balatelle nell’area del mercato settimanale. Martedì 23 e 30 marzo in piazza Regina Elena. Mercoledì 24 e 31 marzo in largo Francia, nell’anello inferiore del parcheggio comunale. Giovedì 25 marzo e 11 aprile in via De Amicis. Venerdì 26 marzo e 2 aprile nuovamente in largo Francia. Sabato 27 marzo e 3 aprile, infine, nuovamente in piazza Regina Elena.

Leggi anche – Etna, emergenza continua: “Possibili scenari più severi”

Aree e orari dedicati negli altri comuni

A Viagrande per l’intera settimana fino a sabato 27 marzo, sarà possibile
smaltire la sabbia nella cassa scarrabile posizionata al Piazzale Borsellino,
nei pressi della Casa dell’acqua, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle
18.30. A Valverde Dusty posizionerà in piazza Rosario Livatino (spiazzo di fronte
il Ccr), una cassa scarrabile dedicata al conferimento della cenere lavica.
Il conferimento è disponibile tutti i giorni, dal lunedì alla domenica
inclusa, senza limitazioni di orario. Ad Aci Bonaccorsi gli utenti potranno recarsi in via Giorgio Esquerra de Roxas (Centro Comunale di Raccolta) dalle 8.00 alle 12.00 dove troveranno una cassa dedicata alla raccolta della cenere vulcanica.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli