fbpx

Morti sul lavoro in Sicilia, 13 da gennaio ad aprile. Infortuni in aumento

Nei primi 4 mesi del 2024 peggiora l'andamento infortunistico in Sicilia. Secondo i dati Inail sono aumentati del 4,2%, da 8227 a 8572 rispetto al 2023, mentre i morti sul lavoro in Sicilia sono stati 13. Ai quali a maggio si sono aggiunti i 5 della tragedia di Casteldaccia

Nei primi quattro mesi del 2024 sono state 13 le morti sul lavoro in Sicilia. Il dato viene da Inail ha reso noti i dati sull’andamento infortunistico in Sicilia da gennaio ad aprile. I dati rilevati al 30 aprile 2024 fanno registrare un modesto aumento del fenomeno infortunistico (+ 4,2%, da 8227 a 8572), aumento leggermente superiore a quello nazionale, pari al 3,6% (da n. 187324 ad aprile 2023 a n. 193979 ad aprile di quest’anno).

Incremento per tutti i settori

L’incremento è comune a tutti e tre i settori; in particolare, nel settore industria e servizi si registra un aumento del 4%, in agricoltura del 8% e nel settore per conto dello Stato un aumento del 3,6%. L’andamento degli infortuni in itinere, (cioè quelli avvenuti nel tragitto casa–lavoro-casa) si caratterizza per un aumento del 22,6%, da n. 1123 ad aprile del 2023 a n. 1377 eventi denunciati ad aprile 2024, superiore all’incremento nazionale, pari al 9,4%. Le tre province che a gennaio 2024 hanno segnato il maggior andamento infortunistico sono: Catania, con n. 2361 denunce (il 27,5% del totale regionale), Palermo con n. 1955 denunce (22,8% del totale regionale) e Messina con n. 970 denunce (11,3% del totale regionale).

13 morti sul lavoro in Sicilia in quattro mesi, 14 nel 2023

Le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale presentate all’Istituto in Sicilia ad aprile sono state 13. Il dato è in leggero calo rispetto a quello di aprile 2023 (pari a 14), (12 nel settore Industria e servizi ed uno in Agricoltura), ma a maggio la tragedia di Casteldaccia (5 operai morti in una operazione in spazi confinati, materia proprio del tour Inail partito in questi giorni), è destinata a peggiorare la media. A livello nazionale le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale sono state n. 268 a fronte di n. 264 di aprile 2023 (+ 1,5%). Le denunce di malattia professionale protocollate in Sicilia ad aprile 2024 sono state 561, in aumento di 54 casi rispetto ad aprile 2023 (+10,6% a fronte del + 26,9% a livello nazionale). I datirilevati mostrano un aumento considerevole delle patologie denunciate rispetto allo stesso periodo del 2023 in particolare nella gestione Industria e servizi(+ 50 casi, + 11,7%), mentre stabile è l’andamento nella gestione per conto dello Stato ed Agricoltura.

Infortuni al sistema respiratorio in aumento

L’incremento maggiore di denunce per malattie professionali si è registrato in quelle relative al sistema respiratorio (dan. 94 a n. 115, + 22,3%) e del sistema uditivo (da n. 35 a n. 46, + 31,4%). A livello provinciale Messina è la provincia che ha registrato il maggior numero di denunce di malattia professionale (n. 137, il 24,4% del totale regionale), seguono Palermo con n. 118 denunce (21% del totale regionale) e Catania con n. 81 denunce (14,4% del totale regionale). Nel triennio 2020-2022 gli infortuni sul lavoro, statisticamente consolidati, avvenuti in Sicilia all’interno di dispositivi di stoccaggio, imballaggio, silos, serbatoi, cisterne e vasche sono stati 45.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli