fbpx

Più di quattro milioni di euro per riqualificare il Museo Castello Ursino

Il Comune ha pubblicato il bando di gara. Con un finanziamento comunitario, si darà nuova funzionalità al Museo, connettendo i quattro livelli. Nel progetto anche la climatizzazione degli ambienti, il riallestimento degli spazi museali e la valorizzazione delle collezioni

Il Museo civico Castello Ursino si appresta a risorgere a livello infrastrutturale, con la gara d’appalto – appena pubblicata – che prevede lavori di riqualificazione integrata del maniero federiciano, a conclusione di un percorso progettuale per la creazione di nuovi spazi espositivi del Museo Civico e riqualificazione dell’esistente, avviato parecchi anni addietro e ora finalmente sfociato in un bando pubblico. Le opere da realizzare secondo il progetto esecutivo più volte aggiornato, curato da tecnici esterni al Comune selezionati con una procedura comparativa, dovranno essere eseguite da chi si aggiudica la gara d’appalto di 4,135 milioni di euro, iva compresa, pubblicata sul portale regionale Urega: la scadenza delle offerte è fissata alle ore 13 del prossimo 25 luglio. Tale riqualificazione consentirà oltre che la totale fruizione e valorizzazione del bene stesso, anche l’esposizione delle collezioni presenti nel patrimonio comunale che rappresentano un’importante testimonianza della storia siciliana a partire dall’età greco-romana e fino ai nostri giorni.

Messa in sicurezza e migliore fruizione per il pubblico

La procedura è stata predisposta dagli uffici dell’assessorato comunale ai lavori pubblici retto da Enrico Trantino grazie a un finanziamento comunitario, mentre degli allestimenti interni al Castello Ursino si occuperà la direzione Cultura con un successivo bando di gara. Il progetto prevede una nuova funzionalità del Museo Civico Castello Ursino, attraverso la creazione di una seconda scala e di un secondo ascensore connettendo i quattro livelli del Museo, la climatizzazione degli ambienti, il riallestimento degli spazi museali e la valorizzazione delle collezioni. Sono previsti interventi importanti relativi all’illuminazione interna sia degli spazi comuni che delle aree espositive, oltre al successivo acquisto di vetrine e pannelli per migliorare e modernizzare gli allestimenti delle Sale. Gli interventi serviranno alla messa in sicurezza del Museo e garantiranno una migliore fruizione per il pubblico, liberando spazio per l’esposizione di nuove opere. Nelle previsioni, gli interventi dovranno essere realizzati “a Museo aperto”, per garantire comunque la fruibilità del monumento. Parallelamente ai lavori di rifunzionalizzazione è previsto un grande piano di restauro delle opere, seguendo un progetto scientifico realizzato in collaborazione con Soprintendenza e Università di Catania.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
324FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli