fbpx

“Premi da Amazon o Decathlon”: ecco come scattano le truffe online

Email o messaggi con finti premi di valore assegnati da grandi marchi in cambio di pochi euro: in realtà si tratta di imbrogli ai danni dei cittadini all'insaputa delle aziende citate

Provaci, non costa nulla. È così che si consuma la truffa dei finti concorsi a premi. Negli ultimi giorni l’associazione Codici ha ricevuto diverse segnalazioni da consumatori ingannati da e-mail che nascondevano una trappola. “Il sistema è ben congegnato – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – e sfrutta da una parte la prospettiva di una vincita importante e dall’altra la notorietà di grandi catene di distribuzione, ovviamente ignare ed estranee al raggiro. Nei casi che ci sono stati segnalati parliamo, ad esempio, di Amazon e Decathlon. Il consumatore riceve un’e-mail in cui gli viene comunicato che è stato selezionato per un concorso per vincere un monopattino elettrico o, in altre situazioni, una bici elettrica. Una comunicazione che riporta il logo e la grafica dell’azienda, quindi all’apparenza ufficiale. È bene considerare che siamo sommersi da messaggi pubblicitari, quindi è facile farsi ingannare, perché spesso leggiamo in maniera veloce e distratta, magari mentre siamo impegnati a fare altro oppure ci troviamo sui mezzi e stiamo scorrendo le notifiche sullo smartphone. Tornando al concorso-truffa, una volta cliccato il link per partecipare, il consumatore si ritrova a dover scegliere tra alcuni pacchi: scarta il primo e non vince nulla, ottiene un altro tentativo ed a quel punto scatta la vincita”.

Pochi euro per la spedizione

“Per la spedizione – spiega Giacomelli – viene richiesto un pagamento di pochi euro, nulla considerando il valore del premio, e viene comunicato che la spedizione del prodotto avverrà entro due giorni. La gioia per la vincita dura però poco, perché passano i giorni ed il consumatore non riceve nulla. Sfumato il premio, la vittima lascia perdere, visto che la fregatura è costata pochi euro, ma presto alcuni scoprono un addebito di decine di euro per un servizio non richiesto. Nei casi che ci sono stati segnalati, parliamo di circa 50 euro per un servizio mensile. Abbiamo avviato le verifiche del caso e ci stiamo muovendo per fornire assistenza ai truffati. Invitiamo i consumatori a segnalare questi concorsi-truffa, così da poterli portare anche all’attenzione delle autorità, ma al tempo stesso rinnoviamo l’invito a prestare la massima attenzione, a non fidarsi di concorsi con vincite clamorose, perché purtroppo l’esperienza ci dice che la fregatura è dietro l’angolo”. Chi si imbatte in una truffa online, che sia un finto concorso o un prodotto acquistato ma mai consegnato, può segnalarlo a Codici, che si adopererà per fornire assistenza legale. È possibile contattare l’associazione al numero 06.55.71.996 o via email all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
338FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli