fbpx

Protesta Asu, Cgil Sicilia: “In attesa delle stabilizzazioni aumento delle indennità”

I lavoratori si sono riuniti stamattina davanti la sede dell'Assemblea regionale siciliana. Per il sindacato si tratta di "una situazione inaccettabile che si protrae da troppo tempo"

Protesta dei lavoratori Asu stamani davanti a palazzo dei Normanni a Palermo. Chiedono la stabilizzazione e, in attesa che il percorso si compia, l’aumento delle ore di lavoro e delle indennità percepite. “Non si può essere precari da 24 anni e tirare avanti con 600 euro al mese”, dicono Francesco Lucchesi, segretario regionale Cgil e Gaetano Agliozzo, segretario generale della Fp Cgil Sicilia. Gli Asu sono in Sicilia 4.700 e sono impegnati nei siti culturali ( 350) nei comuni e nella sanità. La loro situazione di precariato sembrava prossima alla soluzione ma la Corte costituzionale ha impugnato la norma della legge regionale 9/2021 che avviava le stabilizzazioni. E ora nella legge di bilancio della Regione sono pure sparite le somme destinate a questo obiettivo. “Per questi lavoratori”, affermano Lucchesi e Agliozzo, “ci vogliono adesso risposte concrete. E’ una situazione inaccettabile che si protrae da troppo tempo e che occorre chiudere quanto prima con le stabilizzazioni”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
325FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli