fbpx

Regione siciliana, auguri e richieste da sindacati e amministratori agli eletti

Dopo la conferma dell'elezione di Renato Schifani e della sua maggioranza all'Assemblea regionale siciliana arrivano le congratulazioni, ma anche le richieste, da parte dai maggiori sindacati e dagli amministratori locali

Un augurio di buon lavoro viene rivolto al neo presidente della regione, Renato Schifani, oltre che a tutti i nuovi parlamentari dell’Assemblea regionale siciliana eletti da Cgil Sicilia, da Cisl Sicilia e dall’associazione dei Comuni Anci. “Chiediamo e auspichiamo che sapranno dare un’adeguata attenzione ai temi e alle criticità degli enti locali dell’Isola più volte evidenziati dall’Anci Sicilia anche attraverso un documento presentato alla stampa lo scorso 14 settembre”. Questo il commento di Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale dell’Anci Sicilia, che aggiungono: “Confidiamo nella sensibilità e nell’esperienza istituzionale dei numerosi sindaci e amministratori locali siciliani, eletti nelle diverse liste sia al Parlamento nazionale che al Parlamento regionale, che potranno dare un importante contributo a questo nuovo percorso”.

Gli auguri di Cisl

“Congratulazioni al neo-presidente della Regione Renato Schifani. A cui auguriamo buon lavoro”. Così la Cisl Sicilia per voce del suo segretario, Sebastiano Cappuccio. Per il sindacato, le sfide che attendono il neo-inquilino di Palazzo d’Orleans, non sono semplici. Anzi. “Dalla sanità ai rifiuti, dalle infrastrutture al welfare, dai nodi della competitività e dell’attrazione degli investimenti a quelli della burocrazia, del Pnrr e della creazione e sicurezza del lavoro”. “Tutti temi cruciali, tanto più nella difficile situazione interna e internazionale che viviamo. Questioni per le quali passa il futuro della nostra terra”. Per questo, scrive la Cisl, “ci aspettiamo che, appena possibile, il neo-governatore apra un confronto puntuale e non occasionale sugli indirizzi delle politiche economiche e sociali della Regione, con le forze produttive e i rappresentanti del mondo del lavoro”. Affinché istituzioni, sindacati e imprese possano tutti, ciascuno per la propria parte, dare un contributo, nel segno della protezione sociale, della crescita dell’economia e della serenità dei lavoratori e delle loro famiglie”, conclude Cappuccio.

Gli auguri, e le richieste, di Cgil Sicilia

Per il segretario generale della Cgil Sicilia, Alfio Mannino. “Chiusa la parentesi elettorale- scrive Mannino in una nota- il nostro auspicio è che i tempi di formazione del nuovo governo siano quelli degli iter procedurali e solo quelli, per avere quanto prima un Esecutivo che si faccia carico dei problemi della Sicilia e dei siciliani nel confronto con le parti sociali e individui percorsi per lo sviluppo della Sicilia e il rilancio dell’occupazione. Ci auguriamo in tal senso – aggiunge Mannino- che il confronto di merito, a cui diamo la nostra piena disponibilità senza alcuna pregiudiziale, possa essere avviato quanto prima alla ricerca di quelle risposte che sono mancate nella scorsa legislatura e che la crisi economica e occupazionale rende quanto mai urgenti”. “Risposte per i giovani, cui occorre dar prospettive, per le donne, per l’intera collettività- rimarca Mannino- in termini di lavoro, di diritti, di welfare”. Il segretario della Cgil regionale sottolinea che “il sindacato intende mettere ancora una volta a disposizione il patrimonio della propria elaborazione ed analisi, nell’interesse di chi rappresentiamo, per potere contribuire allo sviluppo sostenibile, al rilancio dell’occupazione, alle tutele per i soggetti più deboli, al superamento delle disuguaglianze sociali. Sono necessarie riforme importanti- afferma Mannino- come quelle dell’amministrazione regionale, del ciclo rifiuti, della forestazione, per citarne qualcuna. E’ necessario governare i processi di transizione energetica e assicurare alla Sicilia il rilancio dell’apparato produttivo”. Mannino sottolinea che “ci sono cospicue risorse che vanno utilizzate su progetti validi e per percorsi credibili, assicurando la piena legalità che è precondizione per lo sviluppo della Sicilia. Su questi temi- conclude- chiederemo al nuovo governo regionale segni e azioni inequivocabili nell’esercizio del nostro ruolo. Chiusa la campagna elettorale si passi quanto prima possibile a un’azione di governo che abbia al centro gli interessi della collettività”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli