fbpx

Ribera, l’istituto musicale “Toscanini” diventerà Conservatorio di Stato

La statalizzazione, spiega l'assessore regionale alla Formazione Aricò, servirà anche a "mettere in sicurezza la scuola dopo le difficoltà economiche vissute negli ultimi anni"

Dopo tre anni d’attesa l’Istituto superiore di studi musicali “Arturo Toscanini” di Ribera, in provincia di Agrigento, diventerà Conservatorio di Stato. È stato approvato dal governo Musumeci lo schema di convenzione sottoscritto da ministero dell’Istruzione e della ricerca, Regione Siciliana, Libero Consorzio comunale di Agrigento e Comune di Ribera, e che regola i rapporti attuali e futuri tra le parti in vista della statalizzazione dell’istituto agrigentino. “È un grande risultato”, commenta l’assessore regionale all’Istruzione e formazione Alessandro Aricò, “che premia gli sforzi fatti da tutte le istituzioni coinvolte. Dopo le difficoltà economiche vissute negli ultimi anni, e che ne hanno messo a rischio il proseguimento delle attività, con il passaggio allo Stato mettiamo finalmente in sicurezza l’Istituto di Ribera, riferimento prestigioso per la provincia di Agrigento, e diamo un’opportunità in più a tanti giovani del territorio che desiderano intraprendere una carriera nel mondo della musica”.

La divisione delle risorse

In base a questa convenzione la Regione erogherà, come già fatto dal 2018 al 2020, un contributo di 150 mila euro nel triennio 2021-2023 per supportare i costi di funzionamento e di gestione dell’Istituto fondato dall’ex Provincia di Agrigento nel 1991. In aggiunta, sarà erogato un secondo contributo regionale per il funzionamento amministrativo e didattico, come previsto dalla legge regionale 6/2000, il cui importo sarà stabilito annualmente in legge di bilancio. Il Ministero, invece, oltre a monitorare il rispetto degli impegni assunti sulla base di questa Convenzione, si farà carico delle spese per il personale e assegnerà all’istituto Toscanini le relative risorse destinate alle Afam statali (comparto Alta formazione artistica musicale e coreutica). Il comune di Ribera e il Libero consorzio comunale di Agrigento, infine, dovranno garantire il pagamento di eventuali debiti pregressi e assicureranno l’uso gratuito degli immobili già impiegati dall’istituto musicale (rispettivamente in Corso Umberto I e in via Roma, a Ribera).

I passaggi amministrativi

Il processo di statalizzazione, come previsto dall’articolo 22 della legge 96/2017, è stato avviato nel 2019 con l’istruttoria della Commissione interministeriale che ha valutato, tra i tanti parametri considerati, fattori come la qualità delle attività svolte, l’adeguatezza delle strutture, il reclutamento dei docenti e il numero delle iscrizioni. Superato questo primo passaggio, la Commissione ha realizzato lo schema di Convenzione e richiesto l’adozione dell’odierna delibera da parte della giunta regionale. Adesso la convenzione sarà allegata al decreto che dovrà firmare il ministro dell’Istruzione e che sancirà ufficialmente la nascita del Conservatorio statale “Arturo Toscanini” di Ribera.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
341FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli