fbpx

Rottamazione Quater: “Imprese e professionisti catanesi non ci stanno”

"Basta pannicelli caldi, si proroghino le scadenze a febbraio e marzo 2024”. Lo dichiara FederTerziario Catania dopo l’approvazione in Senato dell’emendamento che sposta al 18 Dicembre 2023 la scadenza per chi non ha versato le prime due rate

Rottamazione Quater: la proroga è al 18 dicembre 2023. Ma lo slittamento di pochi giorni del termine entro il quale pagare la rata secondo FederTerziario Catania “risolve in maniera sbrigativa la faccenda e costringe imprese e cittadini a scelte che rischiano di vanificare la ratio stessa del provvedimento di definizione agevolata”. Così l’associazione di categoria si fa portavoce delle imprese che rappresenta ed interviene dopo l’approvazione in Senato dell’emendamento che sposta la scadenza per chi non ha versato le prime due rate. Chiedendo che questa sia spostata tra febbraio e marzo del 2024.

Spostare il termine a febbraio. E rate fino al 2029

“Alla luce di competente analisi attraverso il nostro Ufficio Studi, – prosegue Federterziario Catania – avanziamo sostanzialmente due proposte, facendo appello alla deputazione nazionale e regionale affinché si faccia interprete di un grido d’allarme per una soluzione ad un problema che rischia di emergere al quale dare pronta soluzione. Il poco tempo concesso sembra un pannicello caldo”. La prima soluzione prospettata “potrebbe prevedere uno spostamento secco delle due scadenze del 31 ottobre e del 30 novembre 2023, posticipandole rispettivamente al 15 febbraio ed al 15 marzo 2024“. La seconda strada percorribile è quella “di una rimodulazione complessiva della rateizzazione, aggiungendo altre rate trimestrali, fino ad arrivare al 2028 o addirittura al 2029 anziché completare i pagamenti, come attualmente previsto, nel 2027″. “Queste due strade darebbero respiro a professionisti, imprese e contribuenti oggi in difficoltà- dichiara Tino Cundari- “con la Rottamazione il 20 per cento del debito rottamato oggi è da considerarsi, con le prime due rate, incassato rispetto al restante 80 per cento che si sviluppa in un periodo di pagamento che trova attualmente il suo completamento al 30 novembre del 2027 con le restanti (16 rate trimestrali)”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli