fbpx

Sac, Confindustria Catania e Siracusa contro la Camera di Commercio Sud Est

Gli industriali "prendono le distanze dai comportamenti della giunta dell’ente camerale, scorretti nel metodo e nel merito". Motivo dello scontro la convocazione dell'Assemblea della società di gestione dell'aeroporto Fontanarossa proprio mentre si attende una pronuncia del Tar sull'eventuale scioglimento della stessa Camera di Commercio

“I comportamenti messi in atto dalla giunta dell’ente camerale del Sud Est, rispetto alle quali Confindustria Catania e Confindustria Siracusa prendono le distanze, sono scorrette nel metodo e nel merito”. Lo afferma il presidente di Confindustria Catania Antonello Biriaco in merito al tema delle nomine all’interno di Sac, la Società di gestione dell’aeroporto di Catania recentemente fusa con la sua controllata Soaco, che gestisce lo scalo di Comiso. Secondo Biriaco la tempistica stride soprattutto con l’attesa decisione del “Tribunale amministrativo regionale che dovrà a breve pronunciarsi sulla pienezza dei poteri degli organi camerali”. Per il presidente degli industriali catanesi “significa agire in spregio alle regole con il solo obiettivo di mantenere lo status quo e i posti di comando. Nessun progetto, ne’ strategie di rilancio da proporre, quindi, ma solo poltrone da spartire. Un metodo che non possiamo accettare tanto più se a questo scopo vengono messi in campo nomi di alto profilo come quello della vice presidente di Confindustria Catania, Maria Cristina Busi, imprenditrice di prestigio al vertice un’azienda di rilievo internazionale”.

Diego Bivona: “Siamo allibiti”

“Siamo allibiti di fronte alla notizia della convocazione dell’Assemblea della Sac”, fa eco a Biriaco il presidente di Confindustria Siracusa, Diego Bivona. “Stiamo parlando dell’aeroporto di Catania la più importante infrastruttura della Sicilia Orientale il cui destino non può essere affidato a decisioni affrettate di pochi. Non ne comprendiamo la premura, ci sfugge la motivazione: quali interessi sono alla base di questa inusuale convocazione? Riteniamo che siano stati gravemente compromessi i principi di consultazione democratica, trasparenza e linearità compromettendo sin da ora la governance delle nuove Camere di Commercio che auspichiamo vedano protagoniste le Associazioni di categoria “. “Oggi più che mai – concludono i due presidenti Biriaco e Bivona – nel momento in cui il tessuto produttivo e’ alle prese con le molteplici emergenze dettate dalla crisi, occorre un forte segnale di discontinuità che faccia abbandonare logiche del passato”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
325FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli