fbpx

Sciopero il 15 giugno dei lavoratori del consorzio di bonifica 2/Pa

La protesta è indetta da Flai Cgil, Fai Cisl Filbi Uil di Palermo “Stipendi arretrati da marzo, mancanza di risorse per il funzionamento del servizio”

Sciopereranno il 15 giugno i lavoratori del consorzio di bonifica 2/Pa. Lo stato di agitazione e lo sciopero sono stati proclamati da  Flai Cgil, Fai Cisl e Filbi Uil di Palermo. “Non si può più chiedere a lavoratori che da marzo non percepiscono lo stipendio – dicono Dario Fazzese, Francesco Nuccio e Gerlando Inzerillo, segretari delle tre sigle sindacali- di garantire, anche con proprie anticipazioni, i costi per il funzionamento di una macchina che avrebbe bisogno di ingenti investimenti. La Regione – sottolineano- non ha garantito ad oggi le risorse necessarie, a partire da quelle per la benzina dei mezzi”.

La situazione finanziaria compromette le irrigazioni

I lavoratori riuniti in assemblea, “esasperati dalla situazione” fanno sapere Fazzese, Nuccio e Inzerillo, “hanno dato mandato al sindacato di indire la protesta”. I segretari palermitani di Flai, Fai e Filbi Uila sottolineano che “a campagna irrigua già cominciata la grave situazione finanziaria del consorzio sta rischiando di comprometterne l’efficacia”. Fazzese, Nuccio e Inzerillo fanno sapere di avere anche scritto alle associazioni degli agricoltori e al Prefetto di Palermo chiedendo agli agricoltori di “essere protagonisti di questa battaglia”. Al Prefetto Flai, Fai e Filbi Uila sollecitano invece un intervento nei confronti delle istituzioni, affinché queste si adoperino velocemente per risolvere il problema del consorzio 2/Pa, che sta determinando un serio danno per i lavoratori e per l’agricoltura palermitana”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
326FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli