fbpx

Sì al passaggio delle bici tra Acireale e Riposto. La Sp2 riapre il 28 marzo 2024

A darne l'annuncio il gruppo Asd Siciliainbici tramite il suo canale social. "Si riceve gradito riscontro relativamente all'apertura al traffico ciclistico della ormai famigerata SP 2/I e si dà atto alla Città Metropolitana di Catania di aver rispettato gli impegni presi con puntualità"

Doveva riaprire in una ventina di giorni e così sarà con grande soddisfazione dei ciclisti. Parliamo della Sp2/I-II tra Acireale e Riposto che riaprirà il transito delle bici dal 28 marzo 2024. A darne l’annuncio il gruppo Asd Siciliainbici tramite il suo canale social. “Si riceve gradito riscontro relativamente all’apertura al traffico ciclistico della ormai famigerata SP 2/I e si dà atto alla Città Metropolitana di Catania di aver rispettato gli impegni presi con puntualità”.

L’annuncio di riapertura per le bici

“Dal prossimo 28 marzo riaprirà la SP 2/I dopo significativo lavoro di adeguamento della sede stradale per rendere più sicura e fruibile anche per le biciclette una delle arterie stradali più frequentate dai ciclisti e amanti delle due ruote della mobilità dolce. In fase di completamento l’aggiunta di segnaletica stradale di attenzione e pericolo per la presenza di ciclisti sull’asse viario, ri posizionamento a livello di alcune caditoie e scerbatura di sfalci che invadevano la sede stradale pericolosamente a supporto della sicurezza per gli utenti a pedale della provinciale. A breve una conferenza dei servizi coi comuni interessati e con la Federazione Ciclisti Italiana per promuovere la collocazione di altri cartelli stradali che tracceranno ed indicheranno le peculiarità dell’arteria amata dai ciclisti”.

Perché il no alle bici sulla Sp2 tra Acireale e Riposto

La strada era stata chiusa il 18 gennaio al transito dei ciclisti, in particolare il tratto della S.p. 2/I-II che da Acireale porta al cimitero di Riposto passando per il ponte Femmina Morta. Gli amanti della bicicletta sono subito insorti perché l’alternativa alla Sp tanto frequentata dai ciclisti sarebbe stata la statale 114, “molto più pericolosa“, come hanno scritto nella lettera le numerose associazioni che hanno scritto prontamente all’amministrazione della ex provincia. La riapertura era già attesa, dopo la dichiarazione pubblica del sindaco di Catania (e metropolitano) Enrico Trantino che aveva detto: “Ho chiesto che siano le auto ad adeguarsi al traffico ciclistico e non il contrario”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli