fbpx

Siracusa, incontro tra Confindustria e sindacati sul futuro del polo industriale

Il rilancio dell'area, scrivono gli industriali aretusei, richiede di "incentivare le imprese e i loro progetti di investimento", proposta che sarà portata presto al tavolo con il governo Draghi

Oggi nella sede di Confindustria Siracusa incontro tra i rappresentanti di Confindustria Sicilia e dei Sindacati Regionali e Provinciali per affrontare il delicato tema del polo industriale siracusano. Presenti il Presidente di Confindustria Siracusa Diego Bivona, il Presidente di Confindustria Sicilia Alessandro Albanese, i rappresentanti dei sindacati provinciali e regionali di Cgil, Cisl Uil con i loro responsabili del comparto chimico regionale e locale. Presenti anche il Vice Presidente di Confindustria Siracusa con delega alle relazioni industriali Claudio Geraci e i rappresentanti delle aziende del polo industriale Lukoil, Sonatrach, Sasol, Air liquide, Versalis-Eni, Erg Power.

Leggi anche – Petrolchimico di Augusta, nel 2020 persi 5 miliardi. “Area di crisi o chiusura”

Impegno per il futuro

Al centro dell’incontro la necessità di fare fronte comune con un protocollo d’intesa per sostenere una economia rilevante per la nostra Regione con il 27 per cento del fatturato  e dell’economia  nazionale ed europea per la strategicità del sito. “Siamo davanti ad una seria presa di  coscienza”, ha detto Alessandro Albanese, Presidente di Confindustria Sicilia, “intervenire per il nostro futuro, salvare un pezzo di Paese che ha bisogno di aiuto per raggiungere l’obiettivo legato alla sfida della transizione energetica” .  

Leggi anche – Petrolchimico Siracusa, la Regione approva l’iter per lo stato di crisi

Tavolo con il Governo

“Per traguardare l’obiettivo”, ha detto il Presidente di Confindustria Siracusa, Diego Bivona, “occorre incentivare le imprese e i loro progetti di investimento e ciò verrà chiesto al tavolo del Governo e al presidente Draghi. Lo sforzo comune già chiesto alla politica tutta, riguarda anche le massime espressioni della società per sostenere una causa giusta che non è di settore né locale ma riguarda il Paese”.

Leggi anche – Confindustria, il presidente Bonomi a Siracusa. “Pnrr sfida per il Mezzogiorno”

La posizione dei sindacati

“Condividiamo gli obiettivi”, hanno detto i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil, “e sosteniamo le aziende per le ricadute per i lavoratori e la società tutta. Occorre aprire un tavolo di confronto permanente con il Governo ove responsabilità e volontà comune consentano di raggiungere l’obiettivo di difendere le nostre aziende per accompagnarle verso la transizione energetica con gli investimenti programmati e salvaguardare i lavoratori e l’intera economia provinciale”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli