fbpx

Trasporti nelle isole minori, i sindaci a Roma dopo l’Epifania

Per i primi cittadini, c'è il "rischio che venga sempre più negato il diritto alla libertà di movimento e, di conseguenza, alla 'continuità territoriale', se non si trovano immediate soluzioni per ripristinare tutti i collegamenti essenziali e quelli integrativi"

“Tutti i rappresentanti delle isole di Sicilia hanno potuto apprezzare l’interesse verso i collegamenti marittimi della società di navigazione Siremar Caronte & Tourist Isole Minori Spa. In discussione tutte le problematiche riguardanti i collegamenti che causano seri problemi alle popolazioni isolane. Anche l’aumento delle tariffe che ha già inciso negativamente sull’economia turistica isolana. Ora, con l’ultimo aumento del 20 per cento, peggiora ulteriormente la già precaria economia locale“. Lo dicono i sindaci delle isole minori: Domenico Arabia (Santa Marina Salina), Fabrizio D’Ancona (Pantelleria), Francesco Forgione (Favignana-Isole Egadi), Riccardo Gullo (Lipari), Filippo Mannino (Lampedusa e Linosa), Salvatore Militello (Ustica), Giacomo Montecristo (Leni) e Clara Rametta (Malfa). I primi cittadini si riferiscono al recente incontro con il governo regionale.

A rischio il diritto alla libertà di movimento

L’insostenibilità della situazione che si è venuta a determinare – ricordano – è stata evidenziata dai rappresentanti di tutte le isole presenti all’incontro. Hanno paventato il rischio che venga sempre più negato il diritto alla libertà di movimento e, di conseguenza, alla ‘continuità territoriale’, se non si trovano immediate soluzioni per ripristinare tutti i collegamenti essenziali e quelli integrativi compromessi dalle vicende giudiziarie che hanno riguardato la società. Si è deciso di sollecitare, intanto, il ministero a condividere la soluzione proposta dalla Regione e di impegnarsi per il superamento dei problemi. Rimane in programma, nel caso del protrarsi della situazione attuale, l’intenzione di manifestare il dissenso delle amministrazioni isolane recandosi a Roma dopo l’Epifania per rappresentare al ministero delle Infrastrutture e Trasporti e in Parlamento le problematiche dei collegamenti marittimi e l’attuazione immediata di iniziative idonee alla loro soluzione“, concludono.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli