fbpx

Via Castromarino, sciacalli nella palazzina crollata. Allarme di Cgil

Nella palazzina gravemente danneggiata poco più di un anno fa si temono i furti negli appartamenti. “Forzato l’ingresso e asportato il portone del sottoscala”. Il sindacato chiede più controlli

Devono fare i conti anche con gli sciacalli le 14 famiglie catanesi rimaste senza casa a seguito del crollo dell’immobile di via Castromarino, in pieno centro storico a Catania. La Cgil etnea segnala, sulla base di quanto raccontato dalle famiglie, la forzatura e l’apertura del portone di ingresso dello stabile. Sarebbe stato anche asportato il portone del sottoscala. Il primo allarme è stato lanciato dai vicini di casa,  e ora gli ex inquilini dello stabile temono che siano stati rubati anche oggetti o suppellettili presenti dentro gli appartamenti. Purtroppo non è concesso di entrare nei locali per motivi di sicurezza.

Leggi anche – Hub culturali nelle strutture in disuso: la proposta delle associazioni catanesi

Lettera a questore, prefetto e sindaco

In una lettera indirizzata al questore, al prefetto e al sindaco di Catania, il segretario generale della Camera del lavoro, Giacomo Rota, e il responsabile delle Politiche abitative della Cgil, Dario Gulisano chiedono “un’ urgente intensificazione dei controlli delle Forze dell’Ordine e l’apertura di un tavolo istituzionale che coordini azioni e le comunicazioni tra l’impresa CMC, con cui è in atto un contenzioso, e le famiglie; queste ultime, a un anno dal crollo dello stabile, sono ancora senza casa e si trovano nell’ impossibilità di accedere ai propri beni presenti negli appartamenti sotto sequestro. Le famiglie da stamattina presidiano gli appartamenti in un clima di sfiducia e paura che di certo non giova né ai singoli cittadini né al quartiere che ha il diritto di vivere il territorio in sicurezza”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli