fbpx

Viti, emergenza peronospora, Cia: “Serve il fondo nazionale”

Sul decreto legge Asset, il presidente di Cia Sicilia Scardino: "Per l'emergenza del settore viticolo causata dalla peronospora, un milione di euro non basta. Occorre una ricognizione dell'assessorato regionale dell'Agricoltura dei danni subiti"

Sulle viti è emergenza peronospora e la Cia (Confederazione italiana dell’agricoltura) chiede il rifinanziamento del Fondo di solidarietà nazionale. Per gli agricoltori solo così si può far fronte alla crisi attraversata dal settore viticolo a causa della malattia delle piante. “È di vitale importanza un rifinanziamento corposo finalizzato a mettere in sicurezza il reddito delle imprese viticole. Pertanto, occorre una ricognizione dell’assessorato regionale dell’Agricoltura dei danni subiti a causa della peronospora”, sostiene il presidente regionale di Cia Sicilia, Graziano Scardino. Il rappresentante degli agricoltori interviene  a commento della misura urgente per le produzioni viticole, varata dal Consiglio dei ministri con il pacchetto Omnibus

Le risorse del governo non sono sufficienti

“Il dl Asset che stanzia un milione di euro per il settore viticolo, uva da vino e uva da tavola, colpito dalla peronospora va nella giusta direzione – sottolinea Scardino – ma non mette a disposizione risorse economiche sufficienti per gli operatori del settore agricolo”. Il milione di euro stanziato andrà, esclusivamente, ad Ismea per supportare le imprese agricole danneggiate con un contributo “in conto interessi” a fronte di finanziamenti bancari fino a 60 mesi, sostenuti delle stesse per condurre l’attività”. A livello nazionale, a macchia di leopardo, si stimano perdite tra il  30 e il 40 per cento mentre a soffrire di più in Sicilia è la produzione dell‘uva da vino e una da tavola.

Peronospora: subito operativi dopo la pausa estiva

“Condivido le richieste fatte dal presidente nazionale di Cia, Cristiano Fini – conclude Scardino – che dopo la pausa estiva bisognerà essere subito operativi nella ricerca delle risorse necessarie a risarcire le aziende ma al contempo bisognerà imprimere una spinta al processo di ricerca, innovazione e sperimentazione in campo, per coadiuvare il settore nelle lotta alle calamità naturali che sono rappresentate anche dagli attacchi di parassiti vegetali e animali”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

24,800FansMi piace
691FollowerSegui
392FollowerSegui
652IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli