fbpx

Aifa, sospeso lotto di vaccino AstraZeneca dopo “eventi avversi gravi”

L'Agenzia italiana del farmaco "sta acquisendo documentazioni cliniche in stretta collaborazione con i Nas e le autorità competenti"

A seguito della segnalazione di alcuni eventi avversi gravi, in concomitanza temporale con la somministrazione di dosi appartenenti al lotto ABV2856 del vaccino AstraZeneca anti Covid-19, l’Agenzia italiana del farmaco ha deciso in via precauzionale di emettere un divieto di utilizzo di tale lotto su tutto il territorio nazionale e si riserva di prendere ulteriori provvedimenti, ove necessario, anche in stretto coordinamento con l’Ema, agenzia del farmaco europea. Al momento non è stato stabilito alcun nesso di causalità tra la somministrazione del vaccino e tali eventi. Aifa sta effettuando tutte le verifiche del caso, acquisendo documentazioni cliniche in stretta collaborazione con i Nas e le autorità competenti. I campioni di tale lotto verranno analizzati dall’Istituto superiore di sanità. Aifa comunicherà tempestivamente qualunque nuova informazione dovesse rendersi disponibile.

Colloquio Draghi-von der Leyen

Nel pomeriggio, secondo quanto riportato dall’Ansa, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha avuto un colloquio telefonico con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Dal colloquio sarebbe emerso che – per il momento – non esistono prove di relazione tra le “reazioni avverse” e la somministrazione del vaccino AstraZeneca. In ogni caso, secondo la numero uno della Commissione, l’Ema avrebbe avviato “una ulteriore review accelerata” sul vaccino. Le sospette “reazioni avverse” di cui si parla hanno riguardato nelle scorse ore un sottufficiale della Marina militare di Augusta, deceduto per un arresto cardiaco nella sua abitazione. Il militare aveva ricevuto il vaccino nelle ore precedenti. Altro caso sospetto, quello di un poliziotto catanese, morto per una attacco cardiaco dopo la somministrazione del vaccini.

Le decisioni nel resto d’Europa

Sotto i riflettori, scrive ancora l’Ansa, “segnalazioni di gravi casi di coaguli nel sangue tra le persone vaccinate”. Se l’Italia ha sospeso cautelativamente soltanto un lotto, in attesa di ulteriori verifiche, altri Paesi si sono spinti oltre bloccando integralmente il vaccino AstraZerneca. L’ultima in ordine di tempo è stata la Danimarca. Il Paese va ad unirsi ad altre nazioni europee, Norvegia, Islanda, Austria, Estonia, Lituania, Lussemburgo e Lettonia, che già nelle scorse settimane avevano bloccato le somministrazioni.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli