fbpx

Anci Sicilia, “sul Pnrr serve confronto urgente tra il Governo e gli enti locali”

Il consiglio regionale dell'associazione ha riscontrato "difficoltà di ordine amministrativo e procedurale" per l'utilizzo dei fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza

“Non esiste, al momento, alcun confronto tra la Regione e gli enti locali per sfruttare al meglio le risorse messe a disposizione dal Pnrr”. Su questo tema il Consiglio regionale dell’Anci Sicilia ha raggiunto ieri una posizione unanime chiedendo di “avviare, in tempi brevi, un percorso di condivisione e di concertazione per fare in modo che le amministrazioni dell’Isola non perdano le importantissime opportunità di sviluppo offerte dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Si tratta di un’azione che va ben oltre le limitate competenze della cabina di regia relativa alla task force regionale”.

Le criticità dei Comuni

Nel corso della riunione i rappresentanti dell’Associazione dei comuni siciliani hanno sottolineato anche le numerose criticità cui vanno incontro i comuni nel definire e approvare i progetti per carenza di personale e di risorse. A ciò si aggiungono anche alcune difficoltà di ordine amministrativo e procedurale: solo per fare un esempio, il ministero non considera ammissibili a finanziamento i progetti senza la Valutazione di vulnerabilità sismica. Il certificato relativo alla valutazione viene però rilasciato con tempistiche non compatibili con la possibilità di partecipare agli avvisi.

Borghi penalizzati

La necessità di condivisione è stata ulteriormente evidenziata dal Consiglio regionale dell’Anci Sicilia relativamente ai borghi: “Nel Pnrr per ciò che riguarda i borghi è stata data a tutte le regioni la possibilità di poter accedere ai finanziamenti attraverso avvisi pubblici. Nel resto d’Italia, con riferimento in particolare alla linea di azione A che è quella che coinvolge direttamente le regioni, è stato emanato un avviso per manifestazione di interesse finalizzato alla selezione di un borgo come progetto pilota. La Regione siciliana ha, invece, seguito un criterio difforme che crea disparità e penalizza tutti gli altri borghi. Tutto questo ci porta a evidenziare una forte preoccupazione rispetto ai rapporti esistenti tra la Regione e gli enti locali”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
329FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli