fbpx

Asp Catania, contratti per 300 operatori, anche gli ex-Covid

Il saluto di benvenuto del manager Laganga Senzio: "Sono contento che nei primi giorni del mio mandato possa gioire di queste assunzioni e di queste stabilizzazioni. Valorizzate le esperienze maturate in un’ottica di miglioramento continuo dei servizi"

Sono 300 gli operatori che dal prossimo uno marzo saranno immessi in servizio all’Asp di Catania. Per 201 di loro la firma del contratto a tempo indeterminato è arrivata al termine delle procedure di stabilizzazione. Sono previste nel cosiddetto Decreto Milleproroghe del 2023. Con la maturazione di 18 mesi di anzianità di servizio di cui sei mesi svolti durante il periodo dell’emergenza Covid-19. Altri 99, invece, sono stati assunti dai Concorsi di bacino Sicilia Orientale per infermieri e operatori socio sanitari, con l’Asp di Catania azienda capofila. “Sono contento che nei primi giorni del mio mandato possa gioire di queste assunzioni e di queste stabilizzazioni”, ha detto il manager Giuseppe Laganga Senzio, rivolgendo il saluto di benvenuto ai neo assunti. “Voglio ringraziare gli Uffici per il lavoro svolto. Immettiamo nuova linfa nell’organizzazione e valorizziamo le esperienze maturate in un’ottica di miglioramento continuo dei servizi”, ha aggiunto.

Le figure professionali stabilizzate dall’Asp

Presenti alla firma dei contratti, il direttore dell’Uoc Risorse umane, Santo Messina; il
dirigente responsabile dell’Uos Gestione personale dipendente, Giuseppe Longo; il dirigente responsabile dell’UOS Acquisizione personale dipendente, Fabrizia Tiralongo. Per quanto riguarda le stabilizzazioni, hanno firmato il contratto di lavoro sette ostetriche, che si aggiungono al lungo elenco delle stabilizzazioni che hanno interessato: 18 assistenti sociali, un educatore professionale, 102 infermieri, 42 operatori socio sanitari, 15 tecnici della prevenzione, 7 tecnici di laboratorio biomedico e nove tecnici di radiologia medica. Per quanto riguarda, invece, i Concorsi di bacino, all’Asp di Catania sono stati assunti 25 infermieri e 74 operatori socio sanitari.

Le assegnazioni nelle varie strutture sanitarie

Sono stati inoltre assegnati, sempre dai Concorsi di bacino: 86 infermieri e otto Oss all’Arnas “Garibaldi“, 31 infermieri e 21 Oss all’Aou “Policlinico-San Marco” di Catania, 12 infermieri e 15 Oss all’Aoe “Cannizzaro“, otto infermieri e due Oss all’Asp di Enna, nove infermieri e dieci Oss all’Aou “Policlinico” di Messina, 14 Oss all’Asp di Ragusa. Il prossimo uno aprile saranno, inoltre, immessi in servizio presso l’Azienda sanitaria etnea ulteriori 74 operatori del ruolo tecnico e professionale, anch’essi impegnati durante il periodo pandemico, che fanno salire a circa 600 gli operatori stabilizzati, fra personale dirigenziale e del comparto, che sono stati impegnati nella fase di emergenza Covid.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli