fbpx

Autotrasporto merci pericolose, dalla Regione arrivano 800 mila euro

Questo contributo mira a sostenere il settore del trasporto "Adr" che rischiava di essere penalizzato dalla rescissione del contratto di servizio tra Caronte&Tourist e la Regione, evitando così aumenti di prezzo del carburante per residenti e turisti e costi più elevati per gli autotrasportatori

Compensare il costo degli aumenti per gli autotrasportatori che trasportano merci infiammabili e pericolose nelle isole minori della Sicilia: questo l’obiettivo del contributo che la Regione Siciliana ha disposto verso gli operatori del settore attraverso lo stanziamento di 800 mila euro. Il governo Schifani, attraverso l’assessore alle Infrastrutture e mobilità Alessandro Aricò, ha proposto il contributo all’interno del disegno di legge 21/A Stralcio II approvato ieri dall’Assemblea regionale siciliana. Un provvedimento che si è reso necessario per sostenere economicamente il settore del trasporto “Adr” (merci pericolose) che rischiava di essere penalizzato dalla recente rescissione del contratto di servizio tra Caronte&Tourist e la Regione. La compagnia di navigazione, infatti, in un vertice con il presidente Schifani aveva garantito i collegamenti a tariffe ministeriali per residenti e turisti, ma annunciato la volontà di ricorrere alle tariffe del libero mercato per il servizio di trasporto con navi ro-ro. Quindi, per gli autotrasportatori si profilava un costo più elevato per raggiungere le isole minori della Sicilia. 

Schifani: “Obiettivo, sterilizzare gli aumenti”

“Il nostro obiettivo è sterilizzare gli aumenti. Grazie a questo contributo – dice il presidente Schifani – scongiuriamo il rischio dell’aumento del prezzo del carburante per residenti e turisti, per di più in piena stagione estiva. Allo stesso tempo, evitiamo che schizzino verso l’alto i costi a carico degli autotrasportatori che quotidianamente, per lavoro, raggiungono le isole siciliane. Era un impegno che, con serietà, il governo regionale aveva preso all’indomani della comunicazione della rescissione del contratto di servizio con la compagnia di navigazione. Oggi, con soddisfazione, possiamo dire che quell’impegno è stato mantenuto”. Il contributo regionale, calcolato sul differenziale tra il costo effettivamente sostenuto e quello previsto nei listini dei bandi regionali per il trasporto “Adr” di merci infiammabili e pericolose, sarà erogato per tutte le tratte da e per le isole Eolie, le Egadi e Ustica. Rimane invariato, invece, il costo di trasporto per Pantelleria, Lampedusa e Linosa. 

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli