fbpx

Bonus Sicilia per le aree urbane: 4 mila richieste, il 60% da imprese individuali

Tra le categorie che hanno fatto richiesta, imprese di costruzione, barbieri e parrucchieri, ristorazione e bar. C'è tempo fino a mezzogiorno del 13 luglio per presentare la domanda

Sono quattro mila le microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi delle aree urbane di Palermo e Bagheria, Messina, Enna e Caltanissetta, Ragusa, Modica e Agrigento che hanno già presentato l’istanza online per accedere al Bonus Sicilia – aree urbane, il contributo a fondo perduto con cui la Regione Siciliana sostiene il sistema produttivo delle aree urbane colpite dalla pandemia. Secondo i primi dati forniti da InfoCamere all’Assessorato delle Attività produttive il maggior numero di istanze sono pervenute dall’area urbana di Palermo, seguita da quelle di Messina, Ragusa, Modica, Caltanissetta, Bagheria, Agrigento e, infine, Enna.

Leggi anche – Bonu Sicilia ai fiorai. Aiuti per 5 milioni di euro a fondo perduto

Le parole dell’assessore Turano

Il 60 per cento delle istanze è stato presentato da imprese individuali, il 27 per cento da società a responsabilità limitata mentre il 13 per cento rappresenta altre nature giuridiche. Sono 426 invece i codici Ateco delle istanze inseriti sulla piattaforma “Sportello incentivi”, con una forte presenza di imprese di costruzione di edifici e di barbieri e parrucchiere seguiti dalla ristorazione con somministrazione e dai bar. “Per fare delle valutazioni complessive attenderemo la chiusura del bando”, commenta l’assessore alle Attività produttive Mimmo Turano, “tuttavia sono molto soddisfatto dalla gestione fluida della presentazione delle istanze e dall’assistenza prestata alle imprese in caso di difficoltà. Ci sono tutte le condizioni per creare un modello di riferimento nella presentazione di domande online”.

Leggi anche – Regione, “mille euro per ogni nuovo nato”. I requisiti per il bonus figli 2021

Quasi 800 segnalazioni gestite

Positivo anche il dato riguardante l’assistenza alle imprese: dall’apertura del bando alle 12 del primo luglio sono state gestite 759 segnalazioni giunte via e-mail o telefono che hanno riguardato l’accertamento dei requisiti, informazioni di carattere generale e la creazione dell’istanza. Nell’attività di assistenza sono state tempestivamente risolte alcune anomalie riguardanti un errore relativo al formato del codice IBAN ammesso e per i richiedenti che nei dati avevano il comune di nascita all’estero. Pressoché nulle sono state le richieste di assistenza pervenute per problemi di accesso attraverso l’autenticazione con Spid.

Leggi anche – Bonus figlio 2021, pubblicato l’avviso del Comune di Catania. Chi può richiederlo

Scadenza il 13 luglio

Ancora qualche giorno di tempo per presentare le istanze di accesso al Bonus Sicilia – aree territoriali da compilare e trasmettere on line sulla piattaforma della Regione siciliana fino alle ore 11.59 di martedì 13 luglio 2021. Il contributo, il cui importo dipenderà dal numero di domande finanziate, è previsto per tutte le istanze in regola presentate entro i termini.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli