fbpx

Caporalato in Sicilia, allarme Uila: “Le vittime rischiano il danno e la beffa”

Dopo l'omicidio di Mohamed Mouna, i segretari di Uila Sicilia e Uila Paternò, Nino Marino e Roberto Prestigiacomo, chiedono a tutte le istituzioni di affrontare il caporalato e "individuare soluzioni concrete per lavoratrici e lavoratori sfruttati"

“Dopo l’omicidio di Mohamed Mouna a Paternò avevamo espresso il nostro dolore, la nostra rabbia, chiedendo che di caporalato si parli senza aspettare un delitto o un’operazione di magistratura e forze dell’ordine. Apprezziamo adesso che il Consiglio comunale di Paternò si riunirà lunedì per una seduta straordinaria dedicata all’emergenza delle nuove schiavitù, ma chiediamo che tutte le istituzioni si pongano il problema di individuare soluzioni concrete per lavoratrici e lavoratori sfruttati. Rivendichiamo risposte, innanzitutto da Stato e Regione. Perché al danno non si unisca la beffa sommando rabbia a rabbia, dolore a dolore”.

“Non basta sgomberare una baraccopoli”

Lo affermano i segretari di Uila Sicilia e Uila Paternò, Nino Marino e Roberto Prestigiacomo, che aggiungono: “A Paternò come altrove, non basta sgomberare una baraccopoli e allargare le braccia quando si ricorda, come noi abbiamo fatto, che bisogna vincere la vera sfida rappresentata dall’urgenza di garantire ospitalità e rispetto, oltre che lavoro dignitoso e sicuro, agli operai agricoli sinora ostaggio dei caporali e dei loro mandanti”. Marino e Prestigiacomo, quindi, concludono “ribadendo l’appello della Uila alle istituzioni politiche, perché siano rafforzati gli uffici ispettivi oggi a corto di organico, e ai consumatori affinché acquistino unicamente prodotti della filiera di legalità”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli