fbpx

Catania, Consiglio comunale adotta il regolamento per installare i chioschi

Il nuovo documento disciplina i criteri di collocazione e le caratteristiche tecniche delle strutture da realizzare, nonché i requisiti igienico-sanitari da possedere e l'affidamento

Stop alla proliferazione selvaggia di chioschi a Catania per l’assenza di un Regolamento che ne disciplini i criteri per la loro installazione. Nella serata di ieri il consiglio comunale presieduto da Sebastiano Anastasi, riunito a palazzo degli elefanti e in videoconferenza da remoto, con venti voti favorevoli e undici astenuti, ha deliberato l’adozione del regolamento per la disciplina dei chioschi in città, poiché l’assenza dello strumento regolamentare in materia ha causato anche numerosi contenziosi che hanno visto spesso l’Ente soccombere, con la conseguente condanna alle spese legali per il Comune. La proposta d’iniziativa consiliare, avviata nel 2020 dai consiglieri Bartolo Curia e Manfredi Zammataro, dopo numerosi approfondimenti tecnici e diverse sedute dedicate all’argomento senza che si raggiungesse un’intesa, è stata adottata ieri sera anche sulla scorta di due maxi emendamenti degli stessi consiglieri proponenti la delibera e un altro presentato dal consigliere Luca Sangiorgio.

Cosa contiene il documento

In dettaglio il regolamento disciplina i criteri di collocazione e le caratteristiche tecniche delle strutture da realizzare, i requisiti igienico sanitari da possedere, le procedure di affidamento con modalità a evidenza pubblica e gli obblighi del concessionario. Con gli emendamenti integrativi approvati nella seduta dello scorso 13 gennaio nel documento viene precisato, tra l’altro, che i chioschi sono da considerare quelli adibiti per la rivendita di giornali e riviste; per la vendita di fiori, artigianato, souvenir, produzioni artistiche tipiche, oggettistica, libri, promozioni turistiche, informazioni e i chioschi per la vendita di generi alimentari anche sfusi come dolciumi, gelati, panini, prodotti tipici e bibite. Stabilito anche che la zona circostante i chioschi venga curata dagli stessi concessionari dei chioschi che dovranno anche provvedere a fornire l’area di contenitori per la raccolta differenziata.

Regolamento atteso da tempo

“I chioschi”, ha commentato il presidente del consiglio comunale Sebastiano Anastasi, “rappresentano attività stabilmente radicate nel tessuto economico e sociale della Città di Catania e garantiscono un rilevante canale occupazionale e reddituale per gli operatori del settore, che da decenni attendono una regolamentazione che ne disciplini l’attività. Dopo aver adottato nei mesi scorsi atti di portata storica come il nuovo regolamento sul Decentramento urbano, le linee guida del Prg, il nuovo regolamento del consiglio comunale, quello sul Cimitero, il consiglio comunale che ringrazio per la sensibilità mostrata”, ha concluso Anastasi, “ha licenziato il regolamento sui chioschi, un documento che a Catania mancava e che il consiglio comunale ha finalmente adottato, su iniziativa dei consiglieri Zammataro e Curia che hanno redatto la proposta”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli