fbpx

Colonnine auto elettriche, lenti progressi in Sicilia. Catania prima

Sono 348 le colonnine installate, di cui 282 già operative. Sono ancora poche però, servono permessi e autorizzazioni che non sempre arrivano

La diffusione delle automobili elettriche in Italia è in crescita costante e anche la Sicilia si attrezza per ospitarle. Ad oggi, l’isola può contare su undici stazioni di ricarica “veloce”: quattro a Catania e Messina, due tra Enna e Siracusa, una a Palermo. Per quanto riguarda le colonnine “normali”, sono 348 quelle già installate nella regione, 282 delle quali già operative. La distribuzione sul territorio, però, non è uniforme. Nel catanese, per esempio, sono oltre cinquanta le stazioni installate. A Palermo meno di dieci.

Leggi anche: Mobilità elettrica: in arrivo 17 colonnine in 12 comuni

Settore in crescita

Nel 2019, secondo i dati dell’Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri (Unrae), il mercato delle auto elettriche nel nostro Paese è cresciuto del 111 per cento rispetto all’anno precedente. Un incremento consistente, che necessita di una rete di punti di ricarica sempre più capillare. A gestire le colonnine sul territorio italiano è Enel X, la società del gruppo Enel dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali. Due le direttrici di intervento che la società ha seguito, per distribuire le stazioni sul territorio italiano. Da una parte il progetto Eva+ (Electric vehicles arteries), dal valore complessivo di 8,5 milioni di euro, co-finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Connecting europe facility transport. Dall’altra una rete tutta sua.

Leggi anche: Ricaricare l’auto come fare benzina. È sempre più realtà

Eva+ in Sicilia

Iniziato nel 2016, il progetto Eva+ si è concluso nel 2019, con l’istallazione di duecento stazioni di ricarica rapida “EV multistandard” tra Italia e Austria. Si tratta delle colonnine “veloci” che si incontrano soprattutto nelle stazioni di servizio e negli autogrill, per consentire all’automobilista di ricaricare rapidamente la vettura durante la sosta. A gestire la parte italiana è stata proprio Enel X, mentre quella austriaca è stata affidata al network Smatrics. Per il nostro Paese, si parla di centottanta colonnine, compatibili con i modelli di auto elettriche attualmente sul mercato, in linea con gli standard internazionali dell’e-mobility. Con la seconda direttrice Enel X prosegue autonomamente. Il progetto, partito nel 2017, ha superato a marzo 2020 i novemila punti di ricarica gestiti su tutto il territorio nazionale. L’obbiettivo che la società si pone per il 2022 è di arrivare a 28 mila punti ricarica. Per raggiungerlo, sono state avviate partnership con i Mobility service provider (Msp), cioè le aziende che forniscono servizi di ricarica ai clienti finali. Ma Enel X non è presente soltanto in Italia. La società mira a raggiungere i 780 mila impianti pubblici e privati entro il 2023, a livello globale. Una crescita di quattro volte e mezzo rispetto al 2020.

La solita burocrazia

Come detto, attualmente in Sicilia sono quasi trecentocinquanta le colonnine già installate, duecentottanta delle quali già operative. Ma a rallentare i tempi, come spesso accade, è la burocrazia. L’attivazione di una stazione di ricarica prevede scavi e lavori, che necessitano delle relative autorizzazioni da parte degli organi competenti. A pesare sono anche le scelte del decisore politico, che può scegliere di privilegiare o meno la tecnologia elettrica.

Valerio Musumeci
Valerio Musumeci
Valerio Musumeci (Catania, 1992), è giornalista pubblicista e saggista. Nel 2015 ha esordito con il pamphlet storico-politico "Cornutissima semmai. Controcanto della Sicilia buttanissima", (Circolo Poudhron Editore), con prefazione della scrittrice Vania Lucia Gaito, inserito nella bibliografia del laboratorio “Paesaggi delle mafie” dell'Università degli Studi di Catania. Nel 2017, per lo stesso editore, ha curato un saggio sul berlusconismo all'interno del volume "L'Italia tradita. Storia del Belpaese dal miracolo al declino", con prefazione dell'economista Nino Galloni.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

17,369FansMi piace
313FollowerSegui
190FollowerSegui
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultimi Articoli