fbpx

Disabilità, Uil: Governo taglia le risorse. Più penalizzati i meno abbienti

In occasione della giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità la Uil bacchetta il governo sul taglio di risorse al fondo sulla disabilità e il mancato finanziamento della legge sulla non autosufficienza

Nella Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità la Uil manda un messaggio al governo. L’invito è a rivedere i tagli previsti per. la disabilità. “Vogliamo ricordare al Governo che il taglio di risorse al fondo sulla disabilità e il mancato finanziamento della legge sulla non autosufficienza penalizzano fortemente queste persone, in particolare quelle che vivono all’interno di famiglie meno abbienti. Anche su questo capitolo la legge di bilancio va cambiata”. Lo affermo Santo Biondo, segretario confederale della Uil. “Così come ci preoccupa molto lo stato di attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza che rischia di aprire un vuoto incolmabile nella corretta applicazione delle politiche sociali e della medicina territoriale”.

Come coprire il taglio di risorse per la disabilità

“Allo stato attuale, non riusciamo ad intravedere gli strumenti economici e finanziari utili a coprire questo taglio inaspettato di risorse. La giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità ci rammenta l’impegno che dobbiamo mantenere, in ogni ambito e a tutti i livelli, per rimuovere le barriere fisiche e culturali, individuando nuove strategie affinché i diritti umani, sociali e delle pari opportunità siano esigibili e nessuno resti indietro. In questo quadro, è importante rilanciare il sistema di welfare con obiettivi e investimenti certi, in grado di fronteggiare le emergenze sociali, superare le disuguaglianze e arginare la crescente povertà di milioni di persone. Chiediamo al Governo di non sottrarsi al confronto informato e di merito su queste problematiche”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli