fbpx

Emergenza rifiuti, Cgil Catania: sfregio inaccettabile, istituzioni locali incapaci

"Uscire dalla logica delle emergenze eccezionali con soluzioni strutturali e risolutive". L'appello del segretario generale De Caudo e del segretario confederale D’Aquila

“L’emergenza rifiuti in corso a Catania inchioda la città in una condizione di rischio sanitario e va affrontata immediatamente  e con i pochi mezzi a disposizione. È necessario però uscire dalla logica delle emergenze eccezionali con soluzioni strutturali e risolutive”. Catania sembra essersi abituata ai cassonetti traboccanti, ai liquami e ai cattivi odori. Tutto questo è uno sfregio alla città non accettabile e va addebitato all’incapacità delle istituzioni locali vittime di un immobilismo ormai consolidato. Parla chiaro la Cgil di Catania, che per bocca del segretario generale Carmelo De Caudo e del segretario confederale Giuseppe D’Aquila, chiede al Comune di Catania “di guardare al problema rifiuti in un’ ottica  finalmente libera dai vecchi schemi”.

“Confronto urgente e concreto”

“Da oltre 20 anni non riusciamo ad affrontare il tema vero del riutilizzo  ed il riciclo dei rifiuti, e nonostante i cambi di governo alla Regione siciliana, nessun amministratore regionale ha veramente fatto la differenza su un tema di tale complessità”, continuano De Caudo e D’Aquila. “Il Comune di Catania ha sempre praticato la via della gestione ordinaria che non consente di superare le emergenze, da noi da sempre denunciate. Catania ha già troppi squilibri economici e sociali, aggiungere anche quelli ambientali e di pubblica igiene sarebbe davvero troppo e l’emergenza sanitaria è già alle porte. La Cgil di Catania chiede dunque un confronto urgente e concreto”, concludono i due segretari, “affinché tutte le forze sociali possano fare la loro parte per risolvere la crisi in atto”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
339FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli