fbpx

Ferrovia Palermo-Trapani, linea elettrica da 37 milioni di euro

La tratta è lunga circa 87 chilometri, i lavori prevedono anche quattro nuove sottostazioni elettriche a Partinico, Alcamo, Bruca e Milo. Schifani: "Possibile il ripristino del collegamento diretto" tra i due capoluoghi "e si pongono le basi per un unico hub aeroportuale Palermo-Trapani"

Rete ferroviaria italiana (società capofila Polo infrastrutture del Gruppo Fs Italiane) ha aggiudicato la gara per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori per l’elettrificazione della linea ferroviaria Palermo-Trapani via Milo, tratta Cinisi-Alcamo diramazione Trapani, all’impresa Sifel. La gara ha un valore di oltre 37 milioni di euro, finanziati anche con fondi Pnrr. La tratta sulla quale verranno eseguiti i lavori è lunga circa 87 chilometri, attraversa i territori delle province di Palermo e Trapani e prevede la realizzazione degli impianti necessari per l’elettrificazione della linea, oltre alla realizzazione di quattro nuove sottostazioni elettriche nelle località di Partinico, Alcamo, Bruca e Milo. Gli interventi consentiranno di incrementare la sostenibilità ambientale e acustica del trasporto ferroviario nel bacino trapanese, oltre a migliorare il servizio offerto in termini di comfort e prestazioni. Per il completamento dell’opera è stata nominato come commissario straordinario di Governo Filippo Palazzo.

Schifani: “Verso hub aeroportuale Palermo-Trapani”

“L’aggiudicazione da parte di Rfi di oggi è un passo importante per l’ammodernamento e il potenziamento infrastrutturale e tecnologico delle linee ferroviarie della Sicilia e per consentire ai cittadini servizi più rapidi e confortevoli grazie ai nuovi treni ‘Pop’ e ‘Rock’ acquistati dalla Regione”, ha commentato il presidente Renato Schifani. “Il bando – aggiunge Schifani – si inserisce nel più ampio progetto di ripristino della linea Palermo-Trapani via Milo, per cui sono già in corso i lavori che consentiranno di ricollegare in modo diretto le due città, dopo oltre dieci anni, con 20 corse al giorno in un’ora e mezza nei casi più performanti. Sarà così possibile – prosegue il presidente – il ripristino del collegamento diretto tra Palermo e Trapani, grazie anche ai fondi del Pnrr. Inoltre – conclude Schifani – si pongono le basi per lavorare alla creazione in futuro di un unico hub aeroportuale Palermo-Trapani in modo da ottimizzare i servizi di interconnessione treno-aereo e rendere più agevole anche la fruizione turistica del territorio siciliano”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli