fbpx

Ferrovie, inaugurata la fermata Catania-Fontanarossa. Opera da 6,5 milioni

La stazione è dotata di due binari, uno in direzione Bicocca e uno in direzione Catania Centrale-Messina. Le parole del sindaco Pogliese

È stata inaugurata stamattina al servizio commerciale la fermata di Catania Aeroporto – Fontanarossa, realizzata da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs italiane) e completata, nonostante l’emergenza sanitaria, nel rispetto dei tempi concordati con la Regione Siciliana. Presenti alla cerimonia Giancarlo Cancelleri, sottosegretario di Stato al ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili; Marco Falcone, assessore regionale delle Infrastrutture e della Mobilità della Regione siciliana; Salvo Pogliese, sindaco di Catania; Francesca Moraci, consigliere di amministrazione Ferrovie dello Stato italiane; Nico Torrisi, amministratore delegato Sac aeroporti di Catania.

Pogliese: “Impulso per lo sviluppo”

A esprimere soddisfazione il sindaco Salvo Pogliese. Il primo cittadino ha ricordato come la stazione si trovi “a poche centinaia di metri dell’aeroporto”, e sia “agevolmente raggiungibile con navette bus”. Un modo per contenere il traffico delle automobili, “che inquinano e ingolfano la nostra area urbana”. Il sistema di trasporto si trasforma “da ordinario a intermodale”, senza più bloccare “lo sviluppo dell’aeroporto” ed evitando che sia escluso “dalla categoria comunitaria Ten-T”. In epoca pre covid, ricorda Pogliese, Fontanarossa “registrava già oltre dieci milioni di passeggeri all’anno”.

I dettagli dell’infrastruttura

La fermata Catania Aeroporto – Fontanarossa fa parte degli interventi in corso per il potenziamento dell’asse ferroviario Messina – Catania – Palermo e del Nodo di Catania. Dotata di due binari, uno in direzione Bicocca e uno in direzione Catania Centrale-Messina, la stazione dispone di banchine lunghe 200 metri con marciapiedi alti 55 centimetri, per consentire ai viaggiatori un più agevole accesso ai treni. Sei milioni e mezzo di euro l’investimento di Rete Ferroviaria Italiana.

Dieci milioni di transiti all’anno

La fermata, strategica per le linee ferroviarie Palermo – Catania, Messina – Catania – Siracusa, Catania – Caltagirone e Catania – Caltanissetta, rappresenta un’ulteriore opportunità per le persone che scelgono l’aeroporto internazionale “Vincenzo Bellini”, che con circa 10 milioni di transiti annui è uno dei più importanti scali italiani. I treni collegheranno l’aeroporto al resto della Sicilia dalle 04:50 alle 22:42 (primo treno in arrivo 04:50, ultimo in partenza alle 22:42).

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

19,385FansMi piace
462FollowerSegui
313FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli