fbpx

Ferrovie, la Regione annuncia la gara per la nuova fermata ad Acireale

La nuova infrastruttura verrà realizzata, al costo di quattro milioni di euro nella zona di piazza Cappuccini e della Statale 114. Rfi annuncia l'installazione dei nuovi ascensori a Caronia, Pollina e Santo Stefano di Camastra

“Acireale avrà presto una nuova fermata ferroviaria”. Lo afferma il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, rendendo nota la pubblicazione, da parte di Rfi, della procedura per affidare la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori di costruzione della nuova Fermata ferroviaria di Acireale–Bellavista, lungo la tratta Messina-Catania-Siracusa. L’appalto, dal valore complessivo di oltre quattro milioni di euro, scaturisce dall’intesa raggiunta nel 2018 tra Regione Siciliana, Rfi e Comune di Acireale per realizzare uno scalo ferroviario meglio collegato alla città, in corrispondenza della zona di piazza Cappuccini e della Statale 114. L’opera prevede anche la realizzazione del parcheggio a servizio della Fermata e la relativa viabilità di accesso a via De Gasperi. La scadenza di presentazione delle offerte è fissata per il prossimo 15 aprile alle ore 12. 

Obiettivo una “metropolitana di superficie” tra Giarre e Catania

“Un altro impegno assunto dal mio governo nel 2018 che adesso si concretizza. Sarà un’infrastruttura fondamentale affinché i centri dell’area etnea siano sempre più connessi a Catania facendo funzionare la ferrovia come una metro», commenta Musumeci. “Grazie alla concreta visione programmatica messa in campo dalla Regione – aggiunge l’assessore alle Infrastrutture Marco Falcone – oggi muoviamo un passo decisivo verso la reale integrazione infrastrutturale fra Catania e uno dei centri più importanti della provincia etnea, qual è Acireale. Con la nuova Fermata ferroviaria Acireale-Bellavista, l’intera linea tra Giarre e il capoluogo etneo assumerà la funzione di moderna metropolitana di superficie, con il conseguente aumento delle frequenze e una maggiore vicinanza alle esigenze degli utenti. Il governo Musumeci, così come si attendeva da decenni, aveva assunto l’impegno di portare i treni a sostare a pochi passi dal cuore del centro storico di Acireale, città barocca dalle molteplici vocazioni economiche e culturali. Oggi possiamo dire di essere sempre più vicini a questo storico traguardo infrastrutturale per tutta l’area etnea”. Nel progetto, prosegue Falcone, “è previsto il collegamento diretto con il tessuto urbano di Acireale e l’intermodalità con i parcheggi cittadini e i trasporti locali. Per tanti fra lavoratori, studenti e pendolari sarà possibile raggiungere, via treno, in dieci minuti il centro di Catania e in una ventina di minuti l’aeroporto etneo grazie alla Fermata Fontanarossa realizzata nel 2021. Stiamo finalmente realizzando una vera alternativa ferroviaria sostenibile all’auto privata e ai trasporti su gomma – conclude l’assessore  – per migliorare la qualità della vita di tutti”.

Nuovi ascensori a Caronia, Pollina e Santo Stefano di Camastra

Novità sulla rete ferroviaria siciliana sono state annunciate anche da Rfi. L’azienda comunica l’installazione di nuovi ascensori nella linea Messina-Palermo grazie ai sei nuovi ascensori attivati oggi nelle stazioni di Caronia, Pollina-San Mauro Castelverde e Santo Stefano di Camastra-Mistretta. Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha aperto al pubblico i sei ascensori (due per stazione) al servizio dei marciapiedi 1 e 2, rendendo così le tre stazioni completamente accessibili anche alle persone a ridotta mobilità. “Con l’attivazione dei nuovi impianti – spiega Rfi in un comunicato – i passeggeri adesso possono raggiungere in autonomia tutti i marciapiedi. Adeguati alle più recenti normative, gli ascensori sono dotati di telecamere esterne e interne per garantirne la videosorveglianza. Gli ascensori hanno una portata di 630 kg, una capienza di 8 persone e sono in funzione tutti i giorni dalle ore 4.30 alle 23.30. L’investimento complessivo per il rinnovamento degli ascensori è stato di circa 855mila euro e rientra nel piano di interventi che RFI sta eseguendo nelle stazioni della Sicilia per la loro riqualificazione e per l’abbattimento delle barriere architettoniche”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
325FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli