fbpx

Fortè, i sindacati dichiarano lo “sciopero ad oltranza”

Le segreterie regionali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno prorogato la protesta fino a quando "non ci saranno novità sostanziali per tutti gli addetti di Meridi"

Le segreterie regionali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno prorogato lo sciopero delle lavoratrici e lavoratori della Meridi ad oltranza fino a quando – si legge nella nota congiunta ufficiale – non ci saranno novità sostanziali per tutti gli addetti. Dopo l’alta adesione alla manifestazione di sabato scorso, che a Catania si è tenuta di fronte al punto vendita Fortè di via Imbriani, parte adesso una nuova fase di lotta che dovrà portare ad una soluzione reale della vertenza.

Foti: “Proroga atto dovuti verso i lavoratori”

Per Davide Foti, segretario generale della Filcams Cgil di Catania, “Insieme alle altre sigle abbiamo richiesto un incontro in prefettura affinché si compia un sostanziale cambio di passo a vantaggio dei lavoratori e delle loro famiglie. Prorogare lo sciopero ad oltranza è un atto dovuto verso tutti i lavoratori della Meridi che fino a ieri hanno garantito le aperture dei punti vendita e l’ attività di accoglienza e gestione dei supermercati. Come sindacati siamo stati fin troppo responsabili, ma le conseguenze di questo salvataggio sino ad oggi hanno portato a centinaia di dimissioni per giusta causa e circa 10 mensilità di arretrato. Adesso è l’ora della responsabilità dei gestori,  di certo ricercando soluzioni che restituiscano dignità ai lavoratori; di certo non si salva un’ azienda affamando centinaia di persone. Consideriamo questo principio il risultato di una subalternità liberista che abbiamo sempre combattuto”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli