fbpx

Giustizia, assemblea dei lavoratori etnei. Chiesta proroga per 200 precari

La carenza di lavoratori del settore, spiega Fp Cgil Catania, "si attesta a più del 30 per cento su piante organiche non aggiornate da anni". A livello nazionale "servono 20 mila persone"

Chiedono la proroga dei contratti per i 200 precari a Catania e provincia, ma anche l’ampliamento degli organici e un piano straordinario di assunzioni. Sono queste le richieste più urgenti che sono emerse nel corso dell’ assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori del Ministero della Giustizia promossa oggi dalla Funzione pubblica (Fp) Cgil presso l’Aula delle adunanze del Palazzo di giustizia. La carenza di lavoratori del settore, a Catania, si attesta a più del 30 per cento su piante organiche non aggiornate da anni, e quindi non tengono conto del costante aumento dei procedimenti e processi a carico degli uffici giudiziari e dei contestuali pensionamenti nel 2023 e nel 2024. La proroga dei contratti è finalizzata alla maturazione del requisito (36 mesi della legge madia) per la stabilizzazione. 

Le richieste del sindacato

Presenti all’incontro, oltre alla segretaria generale della Fp catanese, Concetta La Rosa, anche il segretario nazionale Florindo Oliviero, il segretario generale di Fp Cgil Sicilia, Gaetano Agliozzo e Salvo Torre, componente della segreteria provinciale. Sul tavolo delle richieste più urgenti anche le progressioni di carriera, una soluzione agli organici ridotti, e il salario accessorio; la maggior parte degli attuali standard sono fermi al 2019. “Per coprire il blocco del turnover nazionale occorrono 20 mila lavoratori nella giustizia”, commenta La Rosa, “e con la stabilizzazione di tutti i lavoratori che al momento sono inquadrati con contratto precario non riusciremmo a coprire il reale fabbisogno. Ne mancherebbero all’appello ancora cinquemila”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli