fbpx

“Iacp convochi le parti sociali”: gli inquilini reclamano il proprio ruolo

Residenti esclusi dalla presentazione del piano Cer. "In un’azione di democrazia partecipata e di 'corresponsabilità' volta alla costruzione del bene comune, convocare le parti sociali non è un optional ma un dovere!", afferma Francesco Laudani, responsabile del Sicet

Si presenta la comunità energetica rinnovabile negli alloggi popolari, ma proprio gli inquilini restano tagliati fuori dall’iniziativa. Così, il risentimento esplode. “In un’azione di democrazia partecipata e di ‘corresponsabilità’ volta alla costruzione del bene comune, convocare le parti sociali non è un optional ma un dovere!”, afferma Francesco Laudani, responsabile del Sicet Catania, il sindacato inquilini-casa-territorio della Cisl, dopo aver appreso dalla stampa che, nei giorni scorsi, nella sede dello Iacp di Catania, alla presenza del sindaco Trantino, il presidente, il Cda e i dirigenti dell’istituto hanno presentato il piano che prevede la costituzione di una comunità energetica rinnovabile e la realizzazione di interventi di riqualificazione per circa cinque milioni di euro dai fondi del Pnrr nel complesso di via Cantone a Nesima.

“Disponibili a collaborare per dare risposte”

“Ci aspettavamo che anche l’Istituto avesse fatto proprio quel modello di partecipazione, di condivisione e di corresponsabilità che l’amministrazione comunale sta mostrando di voler perseguire, convocando quindi i sindacati degli inquilini” spiega Laudani. Il responsabile Sicet aggiunge: “Confidiamo si sia trattato di una svista e non di una precisa volontà di escludere le parti sociali, in un’azione così significativa e importante di rigenerazione urbana, rinnoviamo alla presidenza dell’Iacp catanese l’esigenza di un confronto atto a poter valutare e concordare assieme le priorità di intervento di riqualificazione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica. Ben vengano progetti innovativi che possano tradursi in benefici per i cittadini a patto che non si perdano di vista le condizioni in cui purtroppo versano interi stabili presenti nel nostro territorio che andrebbero ristrutturati, e porre rimedio alla fatiscenza, al degrado e, in diversi, casi persino alla mancanza di rete fognaria. Il Sicet di Catania si rende disponibile a collaborare, per tutto il territorio provinciale, affinché ogni realtà trascurata abbia finalmente quelle risposte che merita”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli