fbpx

Il Riscatto di Federico Bianca

I bassifondi e le improvvise svolte dell’esistenza nell'opera del filologo catanese. Un autore che sembra uscito da qualche salotto fumoso dalla beat generation. "Onestamente, non ci avevo mai pensato ma va benissimo così".

Oggi parliamo di libri, nella fattispecie di un giovane autore, Federico Bianca che, secondo chi scrive e dai vari riconoscimenti che ottiene, ha le caratteristiche per far parlare di se ed ottenere molto dal pubblico.

Nato a Catania nel 1982, Federico Bianca si è laureato in Filologia Moderna, ricoprendo oggi il ruolo di Dottore di ricerca in Italianistica. Si è, inoltre, specializzato nell’insegnamento dell’italiano a stranieri e ha svolto la funzione di tutor esterno presso l’Università degli studi di Catania. È Docente di sostegno e di materie letterarie negli istituti secondari e nei corsi pro- fessionali regionali. Da sempre appassionato di letteratura, cinema, fumetti e sport, dal 2007 al 2011 ha collaborato a “Stilos – La Rivista dei Libri” con numerose recensioni e, sempre nel 2011, è stato Assistant to the President Ema- nuele Viscuso alla sesta edizione del “Sicilian Film Festival” di Miami. Ha, al suo attivo, tre monografie: Lolita, un mito euramericano tra roman- zo e sceneggiatura; Carlo Alianello nella cultura italiana ed europea e Giovanni Papini: le opere, i temi, la poetica, tutte pubblicate per i tipi di Convivio.

Si cimenta con questa opera che letteralmente rapisce chi legge, porta il lettore ad appassionarsi dei personaggi di questo romanzo che hanno sempre una possibilità di “riscatto”.

Una scrittura ironico-tragica corroborata da una larga conoscenza dei generi e sottogeneri pop cinematografici e fumettistici che ci calano, come nelle pieghe ambivalenti del titolo della raccolta, nei bassifondi e nelle improvvise svolte dell’esistenza. Grinze dove è ancora possibile una cura all’aver fatto spreco della vita, una definitiva lama di luce, un risarcimento avuto in dono per incanto. O per miracolo, se si vuole. Dove la musica prima malinconica di una banda marciante può farsi, alla fine di tutto, illuminata dal cuore,lieve e ispiratrice.

Quando diciamo all’autore che sembra uscito da un film di Tarantino o direttamente  da qualche salotto fumoso dalla beat generation egli risponde: “Onestamente, non ci avevo mai pensato ma va benissimo così. Pirandello docet! non possiamo mai controllare quello che gli altri pensano di noi…e credo che si possa considerare un complimento! Almeno credo”.

Gli pongo altresì una domanda impegnativa : Lasceresti la Sicilia per trovare occasioni migliori?

Lui risponde: “Fino a qualche anno fa, sono stato più volte sul punto di partire per l’estero. Oggi lo farei per qualcosa di davvero importante”.

E noi ci auguriamo che quest’isola gli faccia sempre da casa e magari gli faccia trovare sempre la giusta ispirazione, perchè come diceva il compianto Manlio Sgalambro: questa terra esercita il suo “diritto di appartenenza”.

Vola in alto Federico Bianca e prenditi il tuo “Riscatto”.

Seba
Seba
Produttore, songwriter, ha esordito come cantautore a livello nazionale nel 2006 con Domenica d’estate, conquistando i primi posti delle classifiche di vendita ed airplay, in seguito si dedica alle produzioni per altri artisti, tra gli ultimi artisti di successo prodotti troviamo Mario Venuti, Mario Biondi,Violante Placido. È sempre attento alle nuove tendenze musicali e dedica spesso le sue produzioni in favore dei nuovi talenti.

Dello stesso autore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

18,249FansMi piace
313FollowerSegui
349FollowerSegui
- Pubblicità -spot_img

Della stessa rubrica