fbpx

Inail Sicilia, venerdì 21 aprile sciopero di 3 ore. ‘Carenze di personale intollerabili’

La mancanza di personale, scrivono i sindacati aderenti, "determina carichi di lavoro insopportabili ed impedisce di rispondere all'utenza con la dovuta tempestività"

I lavoratori della Direzione regionale e di tutte le sedi Inail della Sicilia aderiscono allo sciopero nazionale indetto per domani, venerdì 21 aprile, dalle otto sigle di categoria – Fp Cgil, Cisl Fp, Uilpa, Confsal, Usb Pi, Dirstat, Anmi e Flp – che denunciano la carenza non più tollerabile di personale in tutte le strutture dell’Istituto assicurativo. Una carenza che determina carichi di lavoro insopportabili ed impedisce di rispondere all’utenza con la dovuta tempestività. I sindacati rilevano anche l’ormai cronico malfunzionamento delle procedure informatiche, causa di continue interruzioni del servizio e di crescente conflittualità con l’utenza, esasperata dalla dilatazione dei tempi d’attesa. “Siamo preoccupati per l’Istituto, affermano i sindacati. Si tratta di un problema che coinvolge tutto il Paese e ciò significa che migliaia di cittadini che hanno subito un danno alla salute a causa del proprio lavoro non trovano accoglienza alle loro giuste necessità di tutela e assistenza”.

Le richieste dei sindacati

La preoccupazione di tutti i sindacati va oltre le difficoltà che oggi tutta la pubblica amministrazione vive a causa della carenza di personale e alle procedure di reclutamento. “L’Inail”, affermano i sindacati, “un tempo aveva una autonomia maggiore, ha impegnato forti capitali nell’informatizzazione e contemporaneamente ha anche ridotto gli organici in ragione dell’informatizzazione. Gli organici sono sottostimati ed è impossibile mantenere con questi livelli un servizio efficiente. Per quanto l’Inail rappresenti uno degli enti più all’avanguardia a livello informatico, i sistemi spesso subiscono blocchi non consentendo di accedere né ai lavoratori né all’utenza. Gravi carenze che pesano anche su attività di primaria importanza come quella ispettiva e di controllo sul rispetto delle normative di sicurezza sul lavoro. Da parte dell’amministrazione”, precisano i sindacati, “abbiamo registrato per l’ennesima volta la mancanza di risposte adeguate e utili per affrontare e risolvere le problematiche oggetto della nostra protesta. Da qui la decisione della mobilitazione, con lo sciopero nazionale di venerdì 21”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli