fbpx

“Insularità tra Europa e Italia”, Sicilia e Sardegna incontrano il Parlamento Ue

Secondo il vicepresidente della Regione siciliana Gaetano Armao, che ha introdotto il seminario, "la specificità insulare é divenuta centrale nell'agenda politica" comunitaria

Si è tenuto stamane, presso la sede di Roma della Regione Siciliana il Seminario “La condizione di insularità tra Europa ed Italia”. L’incontro, organizzato dal Vicepresidente ed Assessore all’Economia, Gaetano Armao, ha avuto come ospite l’eurodeputato francese, Younous Omarjee, Presidente della Commissione per lo sviluppo regionale (Regi) del Parlamento UE e proponente della risoluzione sull’insularità di cui discuterà il Parlamento di Strasburgo tra alcune settimane.

Gli ospiti del convegno

Presenti in sede Roberta Alaimo, relatore della proposta di legge costituzionale alla Camera, Giuseppe Fasolino, Assessore al Bilancio ed alla Programmazione della Regione autonoma di Sardegna, il Professor Gino Scaccia, Capo dell’Ufficio legislativo del Ministro per gli Affari regionali Mariastella Gelmini, il professor Aldo Berlinguer, docente di Diritto europeo dell’Università di Cagliari, l’avvocato Ignazio Tozzo, Ragioniere Generale della Regione Siciliana ed il Sindaco di Forio Francesco Del Deo, Presidente dell’Associazione Nazionale Comuni delle Isole Minori (Ancim). Sono inoltre intervenuti in videoconferenza parlamentari, esponenti dei governi regionali ed esperti e studiosi della condizione d’insularità di Sicilia e Sardegna. Il Presidente Omarjee ha illustrato la Proposta di Risoluzione invitando gli esponenti governativi e parlamentari a rafforzare le iniziative a sostegno dell’insularità a livello nazionale ed europeo.

“Insularità tema centrale”

Secondo il Vicepresidente della Regione Siciliana Gaetano Armao, che ha introdotto il seminario, “la specificità insulare é divenuta centrale nell’agenda politica italiana ed europea.  In Italia con la recente approvazione in prima lettura dai due rami del Parlamento italiano del DDL Costituzionale di modifica dell’Art.119 della Costituzione, concernente il riconoscimento delle peculiarità delle isole ed il superamento degli svantaggi derivanti dall’insularità. In sede europea con la predisposizione della Risoluzione per il Parlamento Ue da parte del Presidente della Commissione parlamentare per lo sviluppo regionale (Regi). L’adozione della risoluzione Omarjee ha l’obiettivo di restituire centralità politica alla coesione ed alla questione insulare e di imporre una nuova parametrazione degli interventi comunitari su fisco, trasporti, ambiente, energia, salute, istruzione e formazione, turismo, migrazioni, sport, rifiuti, ma soprattutto digitale”.

La “mossa del cavallo” digitale

“Insieme alla fiscalità di sviluppo, alla perequazione infrastrutturale, alla continuità territoriale per i trasporti”, ha detto ancora Armao, “la transizione digitale consente alle Isole europee la ‘mossa del cavallo’, offrendo la possibilità di superare distanze dal continente, tenendo conto del fattore insulare in termini di compensazione e riequilibrio, ma anche di opportunità: dalla salute digitale alla formazione a distanza, dall’e-commerce ai servizi amministrativi di e-government. La tutela effettiva della insularità, tuttavia non può prescindere dall’esclusione dal regime degli aiuti per le aree insulari europee, e questa posizione emerge molto chiaramente dal confronto di oggi”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
324FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli