fbpx

Istat, due milioni di famiglie in povertà assoluta. “Dato peggiore dal 2005”

Nel 2020 quasi sei milioni di individui non dispongono delle risorse minime di sostentamento. Il report dell'Istituto nazionale di statistica

La povertà assoluta torna a crescere “e tocca il valore più elevato dal 2005”. Lo dicono le stime preliminari dell’Istat per l’anno 2020. L’incidenza della povertà assoluta si mostra in crescita “sia in termini familiari (da 6,4 per cento del 2019 al 7,7 per cento, più 335 mila), con oltre 2 milioni di famiglie, sia in termini di individui (dal 7,7 per cento al 9,4 per cento, oltre un milione in più) che si attestano a 5,6 milioni”. Il report si basa sulle spese per consumi degli italiani, “che costituiscono la base informativa per gli indicatori di povertà assoluta”.

Passo indietro di 15 anni

Nell’anno della pandemia “si azzerano i miglioramenti registrati nel 2019”. Dopo quattro anni consecutivi di aumento, infatti, “si erano ridotti in misura significativa il numero e la quota di famiglie e di individui in povertà assoluta”. I valori erano comunque rimasti “molto superiori a quelli precedenti la crisi avviatasi nel 2008”, quando l’incidenza della povertà assoluta familiare “era inferiore al quattro per cento, e quella individuale era intorno al tre per cento”. Il Covid-19 ha cambiato tutto. Secondo le stime preliminari del 2020, ribadisce l’Istituto, “la povertà assoluta raggiunge, in Italia, i valori più elevati dal 2005”. Ovvero da quando è disponibile la serie storica per questo indicatore.

Il peso della pandemia

Le stime definitive, precisa l’Istat, saranno rese disponibili il prossimo giugno. I dati sono quindi suscettibili di revisioni, “ma offrono un quadro chiaro delle conseguenze che la grave crisi economica prodotta dalla pandemia e dall’emergenza sanitaria”. Una congiuntura che ha avuto forti effetti “sulle condizioni di vita delle famiglie nell’anno appena passato”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
324FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli