fbpx

La banca rende di più se è ‘rosa’: il caso della Bcc di Modica

La filiale modicana della Banca di Credito cooperativo di Pachino è la più performante tra le 19 della Sicilia orientale. Un team di dipendenti di sole donne con un 'età media di 33 anni. In totale lavorano per la l'istituto bancario 53 donne su 124 dipendenti

La filiale di Modica della Banca di Credito cooperativo di Pachino è la più performante tra le 19 della Sicilia orientale ed è popolata da un team di sole donne. Un case history di successo con una gestione smart, tutta al femminile: l’età media delle dipendenti è 33 anni, responsabile dell’agenzia è Antonella Melilli, la prima donna assunta nella Banca di Credito Cooperativo di Pachino nel lontano 1983. Oggi vanta quarant’anni di carriera: “Il mio avanzamento è stato molto graduale – spiega – ma l’ho conquistato giorno dopo giorno con orgoglio: per noi donne è sempre più difficile. Ero cassiera (oggi diremmo addetta allo sportello), sono diventata addetta Fidi, dopo dieci anni nel 1993 sono stata inquadrata come responsabile della filiale a Pachino, poi nel 2000 a Portopalo, nel 2007 a Rosolini e dal 2017 ad oggi qui a Modica”. La responsabile è affiancata da Concetta Colombo, Serena Papaleo, Miriana Scala, Silvia Ruggeri, Francesca Lelii addette alla clientela e allo sportello; e a supportarle c’è anche Iole Lorefice gestore imprese.

Squadra rosa, “una vera e propria eccellenza”

Inizialmente la preposta era circondata da colleghi uomini, poi per effetto della rotazione è stata affiancata da sole donne: “La sua squadra rosa – affermano il presidente della Banca di Credito Cooperativo di Pachino Concetto Costa e il direttore generale Massimo Sena – è una vera e propria eccellenza. Lo dicono gli inequivocabili numeri. Il futuro della nostra banca si costruisce con le buone performance, stanno emergendo quelle dei giovani e delle donne che lavorano nel team”. Complessivamente lavorano per la Banca di Credito Cooperativo di Pachino 53 donne su 124 dipendenti, di cui 20 assunte nell’ultimo quinquennio con concorso pubblico.

Nessuna competizione e sostituzioni in autonomia

Modica è diventata case history con tempi e rapporti di lavoro che internamente scorrono in armonia con quelli delle gravidanze e dei bambini già nati dalle donne in carriera, senza alcun rallentamento sugli score. Le dipendenti fanno squadra, superano i periodi di assenza e i part-time previsti per l’allattamento, compensando l’una il lavoro dell’altra, senza sostituzioni e senza claim. “Non riscontriamo criticità nella gestione, anzi nel nostro team raccogliamo i frutti di una dedizione e di un impegno costante e condiviso – aggiunge Melilli – non c’è competizione tra noi, le gravidanze non sono state un peso perché rispettiamo le assenze necessarie di ognuna senza farne un demerito, così qui dentro cresciamo tutte e velocemente”. La filiale modicana è competitiva rispetto alle altre filiali, raccontano dagli sportelli, il team è motivato al raggiungimento di tutti gli obiettivi e supera le criticità sviluppando in gruppo le strategie di crescita del portafoglio: la compagine sociale oggi conta già 400 soci.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli