fbpx

L’amianto uccide 200 siciliani ogni anno. Almeno 60 mila siti contaminati

Una situazione destinata ad aggravarsi. "Purtroppo, il picco ci sarà nei prossimi anni", sostiene Ezio Bonanni, presidente dell'Osservatorio nazionale amianto (Ona). Solo 113 Piani comunali amianto presentati su 391 Comuni. Così il dato è parziale: solo 20 mila siti censiti

L’amianto uccide 200 siciliani ogni anno. In trent’anni le vittime sono state oltre seimila. Una situazione destinata ad aggravarsi. “Purtroppo, il picco ci sarà nei prossimi anni”, sostiene Ezio Bonanni, presidente dell’Osservatorio nazionale amianto (Ona), perché “la regione registra un elevato numero di casi di malattie asbesto correlate, tra i quali mesoteliomi, tumori polmonari e asbestosi”. L’Osservatorio cita il rapporto Renam dell’Inail, per il quale sono stati 1.810 i casi di mesotelioma dal 1992 al 2018 in Sicilia. L’indice di mortalità nei cinque anni è del 93 per cento. Le vittime sono state 1.453. Aggiungendo le stime Ona degli ultimi anni, si arriva a 1.720 decessi. A questi vanno aggiunti i 3.500 morti per tumore al polmone e i mille per altre malattie correlate all’amianto. Si arriva a 6.220 decessi. In Sicilia sono tanti i luoghi contaminati. “Melilli, Siracusa, Augusta, la Valle del Mela ma anche i cantieri navali di Palermo e il cosiddetto triangolo della morte con Gela, Siracusa e Ragusa”, ricorda Bonanni.

Leggi anche – Amianto nelle ferrovie, Inail dovrà risarcire ex macchinista deceduto

L’amianto invade treni, raffinerie e cantieri navali

I legali dell’Ona hanno seguito 14 casi giudiziari dal 2008 ad oggi in Sicilia. Solo nel 2023 tre vittime hanno ottenuto risarcimenti per quasi 1,2 milioni di euro. Un ex macchinista delle ferrovie di Palermo, deceduto nel 2007. Un manutentore elettrico che ha lavorato per 17 anni a stretto contatto con l’amianto nello stabilimento Eni di Gela. Un elettricista morto nel 2019, dopo aver respirato amianto nelle navi della Marina. Purtroppo non si tratta sempre di successi giudiziari. Qualche giorno fa la Cassazione, annullando la sentenza del Tribunale di Siracusa, ha rigettato le richieste degli operai delle Industrie meccaniche siciliane, in passato a stretto contatto con l’asbesto, che ora dovranno rimborsare all’Inps i risarcimenti percepiti negli ultimi anni. Nel 2022 la Corte di Appello di Messina ha riconosciuto a un direttore di macchina dei traghetti Fs tra Reggio e Messina, i danni da esposizione ad amianto per 31 anni di servizio. Lo stesso anno il Tribunale di Roma ha riconosciuto 300 mila euro alla famiglia di un macchinista palermitano morto nel 2015. Nel 2017 la Corte di appello di Roma evidenzia: l’esposizione all’amianto riguarda tutti i lavoratori del polo petrolchimico di Priolo e, addirittura, gli abitanti della zona. Non mancano poi casi alla Fincantieri di Palermo, al Comune di Siracusa, alla centrale Termoelettrica Enel di Termini Imerese.

Mappa dinamica dei siti bonificati nel 2021 – Fonte: Dipartimento regionale Protezione civile

Leggi anche – Nuova sconfitta giudiziaria per i lavoratori esposti ad amianto

L’amianto uccide i siciliani. Dati parziali sui siti contaminati

L’amianto uccide 200 siciliani ogni anno e secondo la mappatura amianto 2021 del ministero dell’Ambiente, in Italia i siti contaminati dall’amianto sono 108 mila. Un quinto si trova in Sicilia. “Tra questi – sottolinea Ona – ci sono 354 scuole, 212 uffici della pubblica amministrazione, 30 impianti sportivi e 27 tra ospedali e case di cura“. I siti censiti sono precisamente 19.451 secondo il Portale informativo amianto della Regione Siciliana. Il censimento deriva dalla mappatura effettuata attraverso i Piani comunali amianto. Alla fine del 2021 si contavano però solo 113 Piani presentati, su 391 Comuni. Di questi Piani, solo 34 risultano completi. Non è difficile ipotizzare, quindi, che i siti contaminati siano almeno il triplo, 60 mila. Quanto alle bonifiche, tra il 2015 e il 2022 sono stati ripuliti quasi 37 mila siti contaminati e raccolte oltre 57 mila tonnellate di amianto, secondo quanto dichiarato dalle aziende autorizzate. Nel 2022, sono stati 5.075 i siti bonificati e 5.900 le tonnellate di amianto rimosse. Ci sono 28 progetti approvati dalla Regione in ospedali, scuole e asili, per una spesa di 1,4 milioni di euro e altri dieci milioni di euro per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto nelle case private.

Piani comunali Amianto. Aggiornamento 31/12/2022. Fonte: Dipartimento regionale Protezione civile

Leggi anche – Elettricista morto di amianto sulle navi militari, ministero condannato

Per Bonanni, “la bonifica è fondamentale”

“L’obiettivo fondamentale è la bonifica. Liberare il territorio italiano dall’amianto, utilizzato senza remore fino al 1992 e solo in piccola parte bonificato, significa eliminare una parte dei cancerogeni con cui troppo spesso entriamo in contatto. E non esiste una soglia minima sotto la quale possiamo stare tranquilli“, esorta il presidente Bonanni, che prosegue nel suo impegno per tutelare la salute dei cittadini e difendere le vittime dell’amianto, sia nelle aule dei tribunali sia nelle fabbriche e nei luoghi di vita. “Purtroppo però – commenta Bonanni – sempre più spesso, piccoli cavilli vanificano i nostri sforzi e ignorano la provata ed elevata esposizione ad amianto che molti lavoratori siciliani hanno subito senza cautele. Quando la battaglia è giusta, trovo sconcertante la poca attenzione e il poco riguardo per le vittime dell’amianto. Auspico quindi che, per il futuro, le norme siano interpretate secondo criteri che siano rispettosi della nostra Costituzione e dei diritti dei cittadini”.

- Pubblicità -
Agostino Laudani
Agostino Laudani
Giornalista professionista, nato a Milano ma siciliano da sempre, ho una laurea in Scienze della comunicazione e sono specializzato in infografica. Sono stato redattore in un quotidiano economico regionale e ho curato la comunicazione di aziende, enti pubblici e gruppi parlamentari. Scegliere con accuratezza, prima di scrivere, dovrebbe essere la sfida di ogni buon giornalista.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli