fbpx

L’Asp di Catania fa rete per tutelare la sicurezza nei cantieri

Un convegno a Catania sulla tutela della salute e sicurezza nei cantieri temporanei e mobili e sui rischi emergenti e le misure innovative di prevenzione. Obiettivo, abbattere l’intollerabile numero di incidenti sul lavoro e di malattie professionali

Si è svolto ieri un convegno a Catania sulla tutela della salute e sicurezza nei cantieri temporanei e mobili e sui rischi emergenti e le misure innovative di prevenzione. A promuoverlo, l’Asp di Catania, che ha voluto creare un’occasione per consolidare la rete di collaborazione fra Enti, Istituzioni, parti datoriali e sociali, e innovare le strategie della prevenzione nei luoghi di lavoro con l’obiettivo di abbattere l’intollerabile numero di incidenti sul lavoro e di malattie professionali. L’incontro si è svolto nella sala riunioni dell’Ente Scuola Edile di Catania (Esec) ed è stato organizzato dal Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catania, dall’Ispettorato Territoriale di Catania, dall’Inail e dall’Università di Catania.

Rapisarda: “Responsabilità di datori di lavoro e lavoratori”

Sono intervenuti i presidenti degli Ordini e dei Collegi professionali, i rappresentanti delle imprese operanti nel settore delle costruzioni e i rappresentanti dei lavoratori. Ha aperto i lavori il direttore sanitario dell’Asp di Catania, Antonino Rapisarda, che ha sottolineato la necessità di “edificare comportamenti di sicurezza a partire dal senso di responsabilità di datori di lavoro e di lavoratori. Solo una scelta consapevole, solo un comportamento motivato e convinto può veramente aiutare a compiere quel salto concettuale che tutti si attendono e arricchire i contesti normativi, i modelli di sicurezza e le strategie formative con un’autentica cultura della prevenzione. Insieme a questo è necessario che si intervenga con determinazione aumentando controlli e sanzioni, e contrastare anche qui concretamente quel ‘rischio impunità’ che molti osservatori hanno commentato nei tristi fatti di cronaca”.

Belfiore: “Al primo posto la serietà sul cantiere”

“Momenti di confronto pratico, come questo di oggi, rappresentano solo la prima parte
del dovere di ognuno di noi – ha detto Carmelo Belfiore, presidente dell’Ente Scuola
Edile – la responsabilità, la competenza e la serietà sul cantiere devono essere il punto fermo da cui muovere. L’Ance Catania e i sindacati di categoria che pariteticamente compongono l’Esec di Catania sono organizzazioni mature che antepongono il risultato all’apparire”. Antonio Leonardi, direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catania e referente regionale del Coordinamento delle Regioni per la Salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, si è soffermato, invece, sull’importanza del Piano Regionale della
Prevenzione
come strumento di programmazione delle politiche di prevenzione e sul
ruolo strategico della formazione.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli