fbpx

Lavoro, il nuovo modello è la “flessibilità sostenibile”. Il convegno Catania

Lavoro agile, contratti di somministrazione, apprendistato duale per l'ingresso nel mondo del lavoro sono stati gli argomenti al centro del convegno organizzato dagli industriali etnei e dall'Agenzia per il Lavoro Umana

Nuovi modelli organizzativi, nuove competenze, flessibilità sostenibile. Oggi la disciplina legislativa in materia di lavoro offre diversi strumenti che consentono alle imprese di affrontare i mutamenti in corso e rimanere competitive. Evoluzione del lavoro agile, contratti di somministrazione, apprendistato duale per facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro sono stati gli argomenti al centro del convegno “Nuove risorse in  azienda. La flessibilità sostenibile” organizzato il 6 maggio da Confindustria Catania e dall’Agenzia per il Lavoro Umana. 

Affrontare le trasformazioni del mercato

“Le trasformazioni che stanno investendo il mercato del lavoro sono molteplici – ha detto il presidente degli industriali etnei Antonello Biriaco -. Industria 4.0, rivoluzione green e trasformazione digitale, sospinte dal Piano di ripresa e resilienza, ci obbligano ad un cambio di passo. Nei prossimi mesi Catania sarà interessata da cospicui investimenti privati che spazieranno dalla microelettronica al settore hi -tech e Ict, dal comparto farmaceutico alle energie rinnovabili, dando nuovo slancio all’occupazione. In un momento di transizione importante come quello che sta vivendo il nostro sistema produttivo, Agenzie per il lavoro come Umana, fra i leader del mercato in Italia, potranno fornire gli strumenti giusti per pianificare al meglio crescita e investimenti”.  

Competenze e crescita tecnologica

“Il mondo del lavoro è cambiato molto in questi anni, e ancor di più oggi. Le imprese – ha affermato Maria Raffaella Caprioglio, presidente di Umana – richiedono competenze professionali che sappiano accompagnarli nella loro crescita tecnologica, che guardino a mercati estesi e fluidi. Le normative sul lavoro possono offrire molte opportunità alle aziende per affrontare questi momenti. Io credo che la flessibilità continui ad essere la soluzione, legale e sostenibile, in grado di accompagnare queste transizioni. Le opportunità sono molteplici, spesso non tutte note. Crediamo molto in questo territorio – ha proseguito Caprioglio – e in questi mesi di incontri e relazioni, con la collaborazione di Confindustria Catania – abbiamo trovato un tessuto imprenditoriale vivace e molto determinato. Imprese eccellenti, capaci di affrontare con coraggio ed orgoglio forse la fase più critica che il nostro Paese ha vissuto negli ultimi cinquant’anni. Gli strumenti per sostenerle nella loro fase di ripresa e sviluppo dal punto di vista delle risorse – ha concluso  Caprioglio – ci sono”.  All’incontro hanno preso parte Leonardo Fabretti (Ufficio legale e contrattualistica di Umana), Massimo Marchetti (Area Lavoro, Welfare e Capitale Umano di Confindustria), Aldo Bottini (Studio Toffoletto De Luca Tamajo).

- Pubblicità -
Leandro Perrotta
Leandro Perrotta
Catanese, mai lasciata la vista dell'Etna dal 1984. Dal 2006 scrivo della cronaca cittadina. Sono presidente del Comitato Librino attivo, nella città satellite dove sono cresciuto.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli