fbpx

Monitoraggio delle azioni sul Pnrr, accordo tra Anci e Confartigianato

L'associazione dei comuni siciliani e l'associazione datoriale firmano un protocollo d’intesa finalizzato alla realizzazione di attività in grado di potenziare il dialogo tra Imprese, Comuni e Città metropolitane

Anci Sicilia e Confartigianato  Sicilia firmano un protocollo d’intesa finalizzato alla realizzazione di attività in grado di potenziare il dialogo tra Imprese, Comuni e  Città metropolitane nell’ambito dei procedimenti di attuazione del Pnrr e della Programmazione 2021-2027. L’accordo prevede la condivisione  a livello territoriale di tutte le informazioni relative alla realizzazione e all’attuazione del Piano attraverso incontri informativi e formativi a beneficio degli Enti Locali e delle imprese. 

Pnrr e programmazione europea 2021-2027

Il protocollo sancisce una collaborazione funzionale per l’attuazione dei progetti anche attraverso forme di co–programmazione e co-progettazione delle risorse previste dal Pnrr e dalla Programmazione 2021-2027. A tal fine è in programma la istituzione di un tavolo di monitoraggio permanente sulle attività del Pnrr e della Programmazione 2021-2027 e sull’impiego delle risorse previste per avere contezza degli investimenti e delle concrete prospettive di sviluppo dei territori. “Si tratta del primo protocollo tra Confartigianato e una Anci  regionale e  rappresenta la manifestazione  concreta dell’attenzione che gli Enti locali devono avere nei confronti di chi fa impresa e contribuisce con il proprio reddito, attraverso i tributi,  a sostenere i comuni e i cittadini nella possibilità di erogare servizi”. Hanno dichiarato Paolo Amenta e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale dell’Anci Sicilia.

“Le amministrazioni spesso non hanno le competenze”

“Confartigianato Imprese Sicilia vuole giocare un ruolo da protagonista nell’attuazione del Pnrr. Ci siamo resi conto, anche da uno studio che abbiamo realizzato in collaborazione con l’Orep, che spesso le amministrazioni comunali non hanno all’interno le competenze adeguate per sviluppare progetti e procedere alle gare. Lavorare insieme all’Anci– dice il presidente di Confartigianato Sicilia, Daniele La Porta – sarà per tutti una carta vincente, con l’obiettivo di potenziare il dialogo tra imprese e Comuni nell’ambito dei procedimenti di attuazione del Piano. Abbiamo già intrapreso, con i vertici dell’Anci, un ottimo cammino di condivisione e di opportunità per ottenere i risultati necessari alla crescita delle aziende e delle comunità”.  “L’importante accordo con Confartigianato Sicilia ha come obiettivo principale – conclude il presidente Amenta – l’avvio in sinergia di azioni propedeutiche a favorire la semplificazione di procedimenti amministrativi e la individuazione di incentivi per sostenere anche le piccole imprese e le attività artigianali nella sfida del Pnrr e della  Programmazione 2021-2027. Un’occasione epocale che non può e non deve essere sprecata”. 

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli