fbpx

Navigator, contratti scaduti. L’appello dei sindacati a Schifani per il rinnovo

Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp siciliane si rivolgono al presidente della Regione per far proseguire i collaborazione coordinata e continuativa dei lavoratori. "Lo hanno già fatto in Calabria", rivelano

Scadono il 31 ottobre i contratti di collaborazione coordinata e continuativa dei lavoratori ex navigator. E da Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp siciliane viene rivolto un appello al Presidente della Regione per la proroga dei contratti. ”L’interruzione dei loro contratti – sottolineano in una nota Andrea Gattuso, Francesco Lo Re e Danilo Borrelli, segretari regionali di Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp – sarebbe per la Sicilia non solo molto grave sotto il profilo sociale ma rischierebbe di creare un grave danno ai servizi per le politiche attive dell’isola”. I sindacati rilevano che “la nota del 28 Ottobre 2022 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali apre alla possibilità, per le Regioni che utilizzano il personale di Anpal Servizi c.d. ex navigator, di prorogare i contratti di collaborazione fino al 31 Dicembre 2022. La nota del Ministero chiarisce anche che la suddetta proroga sarebbe a costo zero per le Regioni che non hanno ancora ultimato le assunzioni previste dal piano di potenziamento per i centri per l’impiego come la Regione Sicilia, in forte ritardo e in difficoltà nell’espletamento delle procedure”.

Proroga chiesta già da altre regioni, Calabria compresa

“Abbiamo già appreso che diverse Regioni Italiane, tra cui è già confermata la Calabria – rilevano i sindacalisti -, hanno già richiesto la proroga dei contratti del personale di Anpal Servizi ex navigator. Da tempo noi abbiamo chiesto un incontro al neo eletto Presidente della Regione Renato Schifani, unico interlocutore visto che il nuovo Governo non si è ancora insediato ma senza ricevere alcun riscontro”. Per Gattuso, Lo Re e Borrelli “la Regione siciliana rischia di fare un grosso sbaglio non prorogando i contratti dei circa 300 ex navigator siciliani che operano nei centri per l’impiego dell’isola. “Auspichiamo – concludono- che la Regione Sicilia non voglia perdere questa importante occasione ed evitare che oltre 300 persone perdano il lavoro oltre a disperdere un bagaglio di competenze inestimabile che è stato più volte apprezzato anche dai dirigenti regionali, in caso contrario i lavoratori e le organizzazioni sindacali sono già pronte a scendere in piazza”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
341FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli