fbpx

Navigator, i “cercatori di lavoro” a breve senza contratto

Dal prossimo 30 aprile i 2.700 facilitatori della ricerca occupazionale per i percettori del Reddito di cittadinanza saranno anche loro senza lavoro. Protestano, anche a Catania, Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uil Temp

Che fine faranno i “navigator” dopo il prossimo 30 aprile, quando scadranno i loro contratti? Ad oggi, nonostante le ripetute sollecitazioni dei sindacati, “il Ministero del Lavoro ha negato qualunque occasione di confronto per provare a condividere le soluzioni più adeguate in grado di creare i presupposti di continuità lavorativa di questi collaboratori, nell’ambito di una più ampia revisione delle politiche attive del lavoro”. Per questo anche a Catania, domani martedì 9 febbraio, alle ore 10, Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uil Temp di Catania, saranno ricevuti in Prefettura su loro richiesta. 

Le convenzioni con Anpal scadono nel 2022

Nel resto d’Italia saranno promosse analoghe iniziative per tutelare i 2.700 navigator (a Catania sono una decina) tutte figure professionali introdotte dal Decreto legislativo 28 gennaio 2019, contestualmente al Reddito di cittadinanza, contrattualizzate da Anpal Servizi con rapporti di collaborazione coordinata e continuativa a seguito di una selezione a evidenza pubblica ed assegnate alle Regioni in rapporto al numero di potenziali beneficiari di RdC. Queste ultime convenzioni scadranno nel dicembre 2022.

I sindcati: “Chiederemo una proroga”

“Chiederemo la proroga dei contratti dei Navigator e la contestuale apertura di un confronto, come più volte richiesto – spiega il segretario del Nidil Cgil di Catania, Edoardo Pagliaro- queste nuove figure lavorative hanno sviluppato una padronanza di strumenti e abilità rispetto al rafforzamento delle politiche attive; si tratta di un processo importante soprattutto a livello locale. Se ben coordinati, i navigator possono generare nuova occupazione”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli